radicisud

Si parla già a gran voce di Radici del Sud – Festival dei Vini da Vitigni Autoctoni, che per il 2011 si terrà il 6, 7 e 8 giugno presso Borgo Egnazia a Savelletri di Fasano, Brindisi.
Nella sua 5° edizione, il Festival dei Vini da Vitigni Autoctoni dal nucleo centrale comprendente i vitigni di Puglia e Basilicata si estende a tutto il sud, con l’aggiunta di Calabria, Campania e Sicilia, divenendo l’occasione di una vera e propria celebrazione dei territori e delle produzioni vinicole del sud. Ideato da Nicola Campanile, Presidente dell’Associazione Pro Papilla, e supportato da Luciano Pignataro e Franco Ziliani, giornalisti di fama nazionale ed esperti di wine writing, il Festival sarà anticipato da tre appuntamenti imperdibili presso la Masseria Bàrbera di Minevino Murge, nel nord barese il 25 marzo, e il 20 maggio il 15 aprile 2011, durante i quali chef e produttori pugliesi si confronteranno con i propri colleghi delle altre regioni presenti agli incontri, elaborando i piatti della propria tradizione e gli accostamenti migliori tra le pietanze e i propri vini o quelli delle regioni partecipanti al Festival. Venerdì 25 Marzo apriranno il primo degli appuntamenti in programma gli chef lucani Mariantonietta Santoro e Vincenzo Romano di Castelmezzano; venerdì 15 Aprile invece sarà la volta dello chef Alfonso Caputo di Massa Lubrense, Napoli, del ristorante Taverna del Capitano che può vantare ben due stelle Michelin. L’ultimo appuntamento, invece, sarà  tutto pugliese con gli chef del Gargano Lucia Schiavone delle Antiche Sere di Lesina, Leonardo Vescera de Il Capriccio di Vieste e Gegè Mangano di Li Jalantuùmene di Monte Sant’Angelo. Tra piatti prelibati e vini unici, aspettiamo con ansia il mese di giugno per Radici del Sud – Festival dei Vini da Vitigni Autoctoni.