E’ con gioia ed orgoglio che vogliamo condividere con i nostri fedeli utenti, lettori e clienti questa notizia apparsa ieri (lunedi 29 maggio 2017) sull’inserto Economia del quotidiano a tiratura nazionale Corriere della Sera. La notizia, stavolta non la facciamo noi, ma “siamo” noi.

E’ proprio così. Il noto quotidiano nazionale ha infatti voluto dedicare un approfondimento alla nostra azienda ed alla nostra storia, partendo dal nostro progetto culinario RicettePerCucinare.com sino ad arrivare a LaTerraDiPuglia.it, sito che include lo shop online di prodotti pugliesi che molti di voi già conoscono.

Abbiamo, dunque, riletto la nostra storia più che decennale in poche righe: una storia che, non vi nascondiamo cari lettori, è stata una storia di sacrifici, di impegno e di duro lavoro. Altro lavoro ci aspetta e altri sacrifici, ma queste sono le gratificazioni che ci danno la carica e l’energia per andare sempre avanti.

Siamo convinti che anche voi – giorno dopo giorno – apprezziate il nostro operato nel campo della gastronomia online. E, nel ringraziarvi per l’attenzione, vi chiediamo di premiarci anche voi, e se il nostro sito vi piace, se vi piace il cibo pugliese e la Puglia in generale, non esitate a parlarne ai vostri amici, e ad essere prodighi di “click” e di “mi piace”!

Ringraziamo la giornalista Rosanna Lampugnani per questo bell’articolo uscito ieri 29 maggio sull’inserto del Corriere della Sera dedicato al nostro progetto, cliccate sull’immagine per leggere l’articolo intero.

Casualmente un giorno compare tra le mail che si leggono distrattamente una che riportava il logo «Ricettepercucinare», accompagnata dal suggerimento di una torta di mele frullata. Come dire di no a chi proponeva in versione modificata la realizzazione di uno dei dolci più buoni che ci siano?

E quindi, subito ai fornelli per la prima prova e poi per ripetere una grande ricetta. Da allora sono passati due anni e ancora una volta, inaspettata, ecco un’altra mail con un altro logo: «Laterradipuglia», con la proposta di vendita online di prodotti freschi tipici – burrate, mozzarelle, ecc. – che, per il pugliese che vive fuori dalla provincia di Lecce (il Salento), sono una tentazione irrinunciabile. Questa, in breve, la storia «sperimentata» da un’utente dei siti creati da Marco Gianfreda e da sua moglie Ilaria Scremin: lui, 41 anni, da Cutrofiano. Lei 39 anni, da Padova.