zucchine

La ricetta delle zucchine sott’olio

Tra le conserve tipicamente mediterranee e più precisamente delle nostre parti, non possiamo fare a meno di citare quella delle zucchine sott’olio. Come ben saprete, le zucchine conservate in questa modalità sono perfette non solo come contorno, ma si prestano ad esser servite pure come antipasto, insieme a gustosi crostini di pane o piatti di terra.

La preparazione di queste conserve, poi, sono una vera e propria soddisfazione poiché si sa per certo quali ingredienti sono stati utilizzati per la loro realizzazione e che sono state proprio le nostre mani ad occuparsi di ogni singola fase del processo di produzione.

Con un po’ di attenzione e dedicando del vostro tempo in cucina, potrete ottenere un ottimo risultato ed avere sempre a portata di mano le vostre zucchine sott’olio, anche quando oramai le zucchine sono fuori stagione e non si trovano con tanta facilità al mercato.

Inoltre, possiamo dire che le zucchine sott’olio sono un’ottima alternativa alla classica zucchina grigliata o cotta in padella. In questo modo, difatti, riuscirete a gustare ancora l’autenticità di un prodotto della vostra terra, senza rinunciare al gusto originario che si può avertire al momento del raccolto.

Scopriamo insieme come preparare in men che non si dica le zucchine sott’olio!

Ingredienti:

  • 4 zucchine medio-grandi
  • 2 bicchieri di vino bianco secco
  • 2/3 spicchi di aglio (secondo gusto)
  • origano in polvere
  • olio extravergine di oliva
  • 2 bicchieri di aceto vino bianco
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2/3 peperoncini piccanti (secondo gusto)

Preparazione:

  • Mettete in una pentola capiente i bicchieri di aceto e di vino bianco ed unite lo zucchero, il sale grosso e portate il tutto ad
    bollore.
  • A parte tagliate le zucchine a rondelle dello spessore di circa 1/2 centimetro e ponetele tutte nella pentola con il liquido caldo, fate bollire per 2 minuti (non di più se no si sfaldano), togliete dal liquido e mettete le zucchine a riposare una per una distese in un canovaccio.
  • Di solito le prepariamo alla sera in modo che poi si lasciano raffreddare e asciugare tutta la notte.
  • E’ molto importante rispettare i tempi del “riposo” per evitare che le zucchine vadano a male o non riescano bene.
  • Al momento dell’invasatura (ovviamente vasi puliti e coperchi nuovi), mettete un filo di olio e.v.o. sul fondo ed iniziare a disporre le rondelle di zucchina una sopra l’altra, intervallando tra uno strato e l’altro con i 2/3 spicchi di aglio, con i 2/3 peperoncini piccanti e con le spolveratine di origano secco.
  • Fatto questo ricoprire il tutto con l’olio, avendo l’accortezza di verificare che non rimangano spazi vuoti o senza olio.
  • Aiutatevi magari con un coltellino per far scendere e compattare gli ingredienti.
  • Lasciate riposare per qualche ora i vasi e rabboccate di olio se necessita.
  • Riporre i vasi in cantina e mangiarli non prima di un mese/mese e mezzo.

Riepilogo
recipe image
Nome ricetta
Zucchine sott'olio
Pubblicato il
Voto medio
3.51star1star1star1stargray Based on 15 Review(s)

5 Responses to "Zucchine sott’Olio"

  1. Margherita  5 luglio 2017

    Un cucchiaino di sale grosso

  2. Ilaria Scremin  20 giugno 2017

    I vasi li sterilizzi prima e poi metti tutto ben compresso dentro e li tieni al buio.

  3. Si  19 giugno 2017

    Ma non si fanno bollire i vasi dopo?per sterilizzare?

  4. M G  25 giugno 2015

    QB (quanto basta) 🙂

  5. roberto  25 giugno 2015

    non c’è l’indicazione di quanto sale adoperare il che mi sembra importante per non ritrovarsi un prodotto eccessivamente salato e buttare il tutto. è una dimenticanza?

Leave a Reply

Your email address will not be published.