Mercatino del Gusto Maglie

Giunge quest’anno alla sua dodicesima edizione il Mercatino del Gusto di Maglie (LE), indiscusso appuntamento enogastronomico e culturale dell’estate Made in Salento. Come ogni anno, anche l’edizione 2011 ci dà appuntamento nel centro storico della cittadina salentina, tra Piazza Aldo Moro e le vie circostanti: 5 serate imperbidili aventi come filo conduttore il gusto, inteso come piacere di degustare e di assaggiare i prodotti di alta qualità e le eccellenze enogastronomiche che il territorio offre.

Cantele (Guagnano)

Un mercatino del gusto, tanti prodotti tipici

Il mercatino si snoda tra differenti angoli nei quali visitatori e turisti possono lasciarsi conquistare dalla genuinità dei prodotti pugliesi: Piazza del Vino, Vie dell’Olio, Via della Gastronomia, Via dell’Ortofrutta, Via dei Presidi Slow Food, Caffè Letterario, Cene in Villa, Cibo di Strada, Piazza della Birra Artigianale, Degustazioni By Night sono solo alcune delle situazioni allestite per offrire una piacevole passeggiata serale tra quanto di meglio il territorio offre.

Piazza del Vino

La Piazza del Vino

Il cuore pulsante del mercatino è la Piazza del Vino, allestita in Piazza Aldo Moro. Qui, pagando un ticket di 5,00 euro, è possibile accedere alle degustazioni di una selezione di vini tra i migliori delle più note cantine pugliesi: vi abbiamo incontrato infatti illustri cantine quali Candido, Cantele, Tormaresca, Palamà e tante altre, i cui titolari ed enologi si sono rivelati disponibili non solo nell’offrirci con piacere una degustazione dei loro vini, ma anche nell’illustrarci le qualità, i pregi e le caratteristiche di ciascun prodotto.

Cantina Valle dell'Asso

Tra gli ottimi vini che abbiamo avuto modo di degustare ricordiamo i Negroamaro ed i Primitivo, punte di diamante dell’enologia locale, ma anche ottimi rosati e bianchi. I vitigni locali che sono alla base della produzione di questi eccellenti vini sono il primitivo, negroamaro, cabernet sauvignon, chardonnay, fiano, aleatico, montepulciano e malvasia nera. Tra i vini che sono stati i protagonisti di Vinitaly 2011 abbiamo assaggiato il Metiusco Salento Rosato IGT di Palamà; non sono mancati infine degli ottimi vini passiti che abbiamo avuto il piacere di degustare  in chiusura del nostro giro di degustazioni.

Masseria Capasa

La Gastronomia Pugliese

Al di fuori della piazza, il mercatino prosegue con la Via dell’Olio Extravergine di Oliva, la Via dell’Ortofrutta e la Via della Gastronomia: una selezione dei migliori produttori di olio extravergine di oliva, di conserve, paste fresche, prodotti caseari, olive, marmellate e di prodotti ortrofrutticoli freschi, ai quali anche quest’anno è stato dato ampio spazio. E per finire, non sono mancati i dolci, presso la Via dei Dolci, per la gioia dei grandi e dei più piccini. Passeggiare sotto le stelle in queste serate di mezza estate è un vero piacere, tanto più se degustando le eccellenze di questo territorio che, anno dopo anno, non finisce mai di migliorarsi e di stupire piacevolmente i suoi numerosi visitatori non solo per il mare ma anche per la gastronomia.

Maglie in Festa

Anche quest’anno, inoltre, è stato allestito il ristorante all’aperto. Previa prenotazione è infatti possibile accomodarsi ad un tavolo del ristorante sotto le stelle, dove con 25,00 euro si possono gustare alcuni tra i migliori piatti tipici e tradizionali salentini e più in generale pugliesi.

Mercatino del Gusto Maglie: gastronomia e non solo

A fare da contorno a questa ricca e variegata manifestazione sotto il segno del buon gusto ci sono anche spettacolo e buona musica: presso la via dello Slow Folk e presso l’angolo chiamato Musica e Non Solo è possibile ascoltare buona musica sotto le stelle; e per chi ha voglia oltre che di guardare e di assaggiare anche di imparare qualcosa, vi sono le Masserie Didattiche, le Lezioni di Pizzica, l’angolo Barman per una Sera e l’angolo delle Mani in Pasta.

Insomma, anche quest’anno 5 giorni ricchi di opportunità di svago, di arricchimento personale e di conoscenza di questo territorio così interessante non solo dal punto di vista paesaggistico ma anche da quello enogastronomico.