Noa
Photo by udine20.it

La città di Foggia, ancora una volta, riesce a stupire: grazie al notevole impegno di Puglia Sounds – rete di operatori del mondo musicale attivi nel contesto regionale – quest’anno, presso il Teatro del Fuoco, si potrà assistere a un concerto di Noa, la famosa cantante israeliana. Il 9 marzo, infatti, sul palco salirà Noa, regalando a tutti i presenti i momenti indimenticabili che, solo la sua musica, riesce ad offrire a coloro i quali si abbandonano nell’ascolto delle sue canzoni.

Noa è capace di unire diversi generi musicali nelle sue canzoni; non di rado, infatti, i suoi brani hanno tracce tipiche del rock, unite a sfumature della musica del Medio Oriente, con infine una vena jazz. La terra di Puglia, quindi, con il concerto di questa giovane artista avrà modo di offrire momenti emozionanti al pubblico presente. Non si può certo affermare, poi, che la produzione musicale di Noa, quindi, sia poco eclettica: questa sua capacità di andare oltre determinate barriere culturali, evidentemente, ha la sua origine nel suo vissuto passato. Noa, infatti, dopo aver vissuto a New York per sedici anni, si è trasferita in Israele.

Va anche sottolineato che, senz’ombra di dubbio, l’aver iniziato i propri studi a New York, in un ambiente certamente multiculturale con possibilità di scambio e di crescita, è stata una grande occasione per gettare ottime basi nella sua cultura musicale ed artistica in genere. La stessa, quindi, è stata ampliata e conclusa definitivamente a Tel Aviv, con tanto di approfondimento sul jazz e sulla musica classica. Cosa dire, quindi, di questa artista israeliana? Senz’ombra di dubbio, un concerto di Noa merita di essere gustato: le atmosfere che la giovane cantante è in grado di creare, già di per sé, permettono di scoprire nuovi orizzonti musicali.