Salento

La Pasqua è oramai vicina ed ogni famiglia pugliese, in occasione di questo giorno della Settimana Santa, organizza al meglio la propria giornata di festa. Se non vi siete lasciati tentare dai convenienti voli low cost acquistabili su internet e avete optato per una Pasqua fatta in casa, questo articolo è per voi. Dopo un buon pranzo con i piatti tipici delle tavole pugliesi, non resta che intraprendere uno dei magnifici itinerari offerti dalla regione Puglia. Infatti, chiunque potrà godere delle varie sfaccettature offerte dalle diverse zone pugliesi: la zona del Gargano, quella della Costa Ionica, la zona dei Trulli, il Salento e la zona di Bat.

Nella zona del Gargano, è previsto un itinerario ideale per gli amanti del verde: infatti, proprio qua vi si potrà osservare un lussureggiante promontorio che si affaccia sulle magnifiche acque del Mar Adriatico. Qui, inoltre, vi sono collocati gli antichi santuari e le mete di pellegrinaggio: basti pensare al famoso Santuario di Padre Pio a San Giovanni Rotondo e il Santuario di San Michele. La costa Ionica, invece, sembra quasi voler imitare uno scorcio di vita della Magna Grecia con costruzioni che richiamano proprio gli antichi edifici greci; non mancano, poi, rovine della civiltà greca e le chiese rupestri.

La zona dei Trulli, poi, ci fa immergere nuovamente nella natura con stupendi vigneti ed uliveti che costeggiano la costa dell’Adriatico. Non mancano, inoltre, gli emozionanti momenti ricreati in occasione della Settimana Santa nelle città di Conversano, Molfetta, Ruvo di Puglia, Bitonto e Valenzano. Abbracciata dal Mar Adriatico e il Mar Ionio, la zona del Salento regala un splendido ambiente barocco con edifici e nuclei storici che ci fanno rivivere la storia delle civiltà passate. Questa zona è nota anche per Francavilla Fontana, dove vi si svolge il pellegrinaggio dei “pappamusci”, e l’incontro tra la Madonna e Cristo moro sul muraglione di Gallipoli, accompagnato da canti di Passione salentini nella lingua “grika” del Salento.

Per terminare, la zona di Bat – nuova provincia costituita dalle città di Barletta, Andria e Trani – che regala un itinerario nel passato politico-militare con molte testimonianze legate alla devozione religiosa. Ad esempio, citiamo il magnifico Castel Del Monte, voluto da Federico II, che vigila sullo scorcio delle Murge; altro espressivo esempio di cultura è la famosa reliquia di “Sacra Spina”, in Andria, che ogni anno introduce agli eventi spettacolari della Settimana Santa.