acquedotto pugliese

Acquedotto Pugliese in forte utile

Non si sono ancora del tutto spenti gli echi del risultato derivante dal Referendum di quest’anno e, a dimostrazione del fatto che quando il pubblico vuole fare bene ci riesce, giunge la notizia del buonissimo risultato economico conseguito dall’Acquedotto Pugliese di Bari, istituzione pubblica recentemente totalmente rilevata dalla Regione Puglia, il cui utile si è assestato oltre i 30 milioni di euro, con una valutazione del debito rivista al rialzo da Standard & Poor’s.

Dopo il Referendum, vento in poppa per l’Acquedotto Pugliese

In effetti, subito dopo il Referendum 2011, non sono mancate le polemiche a livello nazionale, tra i fautori e i contrari di questa consultazione popolare, giacché il risultato è stato a favore dell’affidamento all’ente pubblico della gestione degli acquedotti: l’Acquedotto Pugliese di Bari è la dimostrazione di come il pubblico può raggiungere buoni risultati e, soprattutto, utilizzare l’utile che crea per ottenere nuove fonti di investimento per potenziare il servizio, garantendo in questo caso alla Regione Puglia, un futuro tranquillo dal punto di vista idrico.