Grande successo per la destinazione Salento in occasione dell’imminente ponte di Ognissanti. Secondo le richieste di prenotazione sino ad oggi pervenute, si stima che saranno moltissimi infatti i turisti provenienti sia dal nord Italia – complici i voli low cost che collegano le città del nord a Brindisi – ma anche dallo stesso meridione, come la Campania o la Basilicata. Obiettivo non più il mare ma le città d’arte ed in particolare gli alberghi dotati di servizi quali centro benessere. E per finire, si attende il pienone anche nei ristoranti tipici sia delle note città di Lecce ed Otranto, sia nei paesini, dove gustare orecchiette fatte in casa, ottimo vino, latticini e molto altro.

Approffitta dell’offerta 30-20-10

Come l’anno scorso, anche quest’anno è possibile usufruire, fino al 6 novembre, dell’offerta 30-20-10: dormire con 30 euro, mangiare con 20 euro ed acquistare un souvenir con 10 euro. Una formula simpatica che garantisce la possibilità di godere di una piacevole vacanza anche a chi accusa gli effetti della crisi economica. L’elenco delle strutture che aderiscono all’iniziativa è visionabile all’indirizzo www.repubblicasalentina.it/formula302010.

Il Salento insomma si destagionalizza offrendo benessere, gastronomia e intrattenimento anche quando il clima non è più torrido, l’aria si fa tiepida ed il mare rimane solamente una piacevole cornice da ammirare.