Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato il pasticcio combinato da Alessandra Amoroso a seguito del suo concerto del 29 agosto in quel di Macerata. La cantante, stanca ed esausta dopo l’ennesima giornata a contatto con i suoi fan e dopo l’ennesimo concerto, si è concessa una cena presso una pizzeria in città. Fuori dal locale l’attendeva un gruppetto di fan tra cui alcune bambine accompagnate dalle mamme. Alessandra si è rifiutata di fermarsi per un saluto ed un autografo e l’episodio si è concluso con un battibecco vivace con una delle mamme presenti.

L’equivoco tra la Amoroso e i suoi fan prosegue anche tra le pagine di Tv Sorrisi e Canzoni

La faccenda ha fatto rapidamente il giro del web ed ha generato non poco scandalo, andando a ledere l’immagine della pupilla di Maria De Filippi. A tal punto che in questi giorni se ne è parlato anche sulla nota rivista TV Sorrisi e Canzoni diretta da Alfonso Signorini. Vi riportiamo quindi una lettera di un lettore e la risposta del direttore Signorini, il quale, anche se ha sempre difeso la Amoroso, stavolta non è stato affatto clemente.

Leggiamo insieme la lettera del lettore di TV Sorrisi e Canzoni, che era presente sul luogo dell’equivoco:

Caro direttore, le scrivo per raccontarle quello che è successo pochi giorni fa a Macerata. Dopo il concerto del 29 agosto, Alessandra Amoroso ha cenato in un ristorante. All’uscita 15 fan l’hanno attesa per ore sperando di avere un autografo. Ebbene, quando lei è uscita, si è comportata in modo deludente. Ha detto di essere stanca e si è rifiutata di accontentare gli ammiratori. Ha fatto una scenata, facendo piangere una bambina di 10 anni. Era fuori di testa. A un certo punto è scesa dall’auto e ha attaccato una mamma solo perché le aveva urlato “Buuuu!”. Capisco lo stress, ma addirittura far piangere una bambina … Nicola (Macerata)

Segue la risposta di Signorini, pacata ma decisa:

Caro Nicola,
purtroppo molte star (o presunte tali) dimenticano in fretta che tutto (e sottolineo tutto) quello che hanno lo devono ai fan. Perciò, si consoli (e consoli la bambina in lacrime) pensando che tutto dipende da chi ha portato al successo certi personaggi. Basta non aspettarli più fuori dal ristorante: saranno poi loro, vedrà, ad andare a offrire i propri autografi casa per casa. Ma sarà troppo tardi. Un saluto Alfonso.

Una risposta, insomma, che non lascia spazio ad interpretazioni. Secondo voi cosa dovrà fare Alessandra per farsi perdonare, oltre alle lacrime già versate sul palco di Reggio Calabria?