Tombe antiche a Canosa di Puglia

Non mancano in Puglia luoghi storici visitabili in cui siano ancora visibili i segni del passaggio ed insediamento di antiche popolazioni, vere e proprie testimonianze di un passato glorioso, disseminate in tutto il territorio regionale: negli ultimi giorni, la Sovrintendenza ai beni culturali è intervenuta a Canosa di Puglia, su richiesta della Guardia di Finanza, per procedere all’acquisizione di quattro tombe e relativi corredi funebri del VI e IV secolo a.C.

Patrimonio storico a Canosa di Puglia

Come detto, la Guardia di Finanza è riuscita ad intervenire prima che un gruppo di tombaroli potesse trafugare il prezioso patrimonio storico, a Canosa di Puglia, allertando la Sovrintendenza ai beni culturali: a quel punto, l’istituzione ha subito dato l’avvio agli scavi, per porre in salvo queste tombe del VI e IV secolo a.C. e tutti i reperti, i corredi funebri, che saranno destinati al futuro Museo Archeologico di Canosa di Puglia, il cui ritrovamento accresce ancor di più il prestigioso patrimonio archeologico e storico della terra di Puglia.