Foggia emergenza rifiuti

Emergenza rifiuti, a Foggia riparte la raccolta

Non è probabilmente paragonabile a quella di Napoli, per dimensioni, responsabilità ed effetti sull’ambiente, ma anche a Foggia è in corso una vera e propria crisi a livello di raccolta e smaltimento dei rifiuti che, nel corso degli ultimi giorni, si è trasformata in un’emergenza rifiuti nel vero senso del termine, a causa della sospensione del servizio di raccolta e degli strascichi derivanti da alcuni procedimenti giudiziari in corso, causa dell’introduzione di una curatela capace di ritardare ulteriormente i tempi decisionali.

Emergenza rifiuti a Foggia: la situazione

Dopo una sospensione del servizio di raccolta che si è protratta per ben due giorni, almeno le zone centrali della città, tra aree pedonali e commerciali in primis, la raccolta è ripresa, ridando decoro alle vie: anche la posa di nuovi cassonnetti, a tale proposito, ha contribuito a ridurre il degrado. Ma la situazione non è rosea ovunque a Foggia, anche perché tutte le zone al di fuori delle vie principali, quanto più diventano perifiche, tanto più si ritrovano con cataste di sacchetti di rifiuti, cui si affiancano anche rifiuti ingombranti e speciali, in uno scenario da vera e propria emergenza rifiuti