Treni Puglia

I trasporti pugliesi rischiano nuovi tagli

Non è trascorso molto tempo dall’ultimo intervento da parte della politica locale pugliese a favore dei collegamenti ferroviari da e per la Puglia, con una vertenza che è tuttora aperta, e ora si avvicinano ulteriori nuvole all’orizzonte, con le nuove misure previste dalla Legge di stabilità approvata la scorsa settimana alla Camera: secondo le ultime indiscrezioni, infatti, non sarebbero pochi i servizi di autobus a rischio di taglio, soprattutto quelli che assicurano un supporto a tutti quei lavoratori pendolari che necessitano quotidianamente di questi trasporti.

Il trasporto pubblico locale: in arrivo il fondo unico

Secondo quanto riferito, nel 2013 il trasporto pubblico locale troverà finanziamenti all’interno di uno speciale fondo unico, che non farà distinzione tra trasporti effettuati con gli autobus o con i treni, introducendo invece un criterio di efficienza alle corse, con la necessità di raggiungere un pareggio tra costi e ricavi. Quelle linee di servizio ridotto, soprattutto attive nei territori più discosti, anche a causa della scarsa affluenza di passeggeri potrebbero essere quindi soppresse. In particolare, secondo le prime previsioni, ad essere colpiti saranno i collegamenti che Trenitalia effettua attraverso contratto di servizio, o ancora, le Ferrovie del Sud Est e i consorzi degli autobus. Nel corso delle prossime settimane, cercheremo di offrirvi maggiori dettagli su questi tagli.