sciopero farmacie

In Puglia saranno aperte altre 188 farmacie

Iniziano a manifestarsi gli effetti positivi delle liberalizzazioni volute dal Governo Monti anche all’interno dell’economia pugliese: sul territorio della Puglia, infatti, saranno aperte ben 188 farmacie, una notizia indubbiamente positiva, perché aumenterà l’offerta e i posti di lavoro. I farmacisti che potranno approfittare di questa nuova liberalizzazione, non saranno però quelli che hanno preso posto all’interno dell’ultima graduatoria, bensì, verranno selezionati direttamente tramite i titoli.

Le nuove regole per l’assegnazione delle farmacie

In seguito alle ultime normative introdotte, infatti, a poter beneficiare della liberalizzazione sono professionisti non ancora entrati in graduatoria, giacché in linea di massima, quelli già presenti nei primi posti, in realtà si trovano ad essere farmacisti già con un titolo riferibile ad una farmacia magari distante da casa: per questo motivo, questi professionisti hanno deciso di candidarsi nuovamente nella speranza di trovare una farmacia più vicina a casa. D’altro canto, il nuovo bando si basa sui titoli e non sull’esame come in precedenza: per ogni farmacia, poi, potranno anche candidarsi in modo associato più farmacisti. Ma cosa ne sarà dei professionisti già in graduatoria? Quando uscirà il nuovo bando ci saranno ricorsi? Allora quanto tempo passerà affinché la vicenda trovi una conclusione giudiziaria, per dare poi i benefici della concorrenza ai cittadini? Staremo a vedere…