Merrill Lynch bond

Merrill Lynch, novità sui bond della Puglia

Vi avevamo già parlato della vicenda relativa all’emissione del bond da parte della banca d’affari Merrill Lynch, su richiesta della Regione Puglia, per la copertura dei problemi finanziari della sanità pugliese a cavallo tra il 2003 e il 2004: attraverso l’operazione, si puntava alla ristrutturazione del debito della sanità, con ben 870 milioni di euro in un bond la cui scadenza era stata pianificata come ventennale. Proprio in questi giorni, a Londra, la Regione Puglia – per il tramite dell’assessore Michele Pelillo – ha manifestato la volontà di arrivare ad un accordo.

Merrill Lynch, il bond e le preoccupazioni sui mercati

A spingere la Regione Puglia alla ricerca di un accordo, sono le recente difficoltà dei mercati, soprattutto, per quanto riguarda le fibrillazioni della Grecia e il rischio di fallimento della stessa: la Puglia, infatti, semestralmente versa quasi 31 milioni di euro di rata, impiegati in operazioni sul mercato, con l’acquisto di titoli. Alla scadenza del bond, del resto, Merrill Lynch potrà incamerare eventuali plusvalenze, mentre che la Puglia, potrebbe doversi caricare i costi di un eventuale fallimento di uno dei debitori di cui sono detenuti i titoli, da cui la fretta di giungere ad un’intesa con la banca d’affari