sciopero farmacie

Niente sciopero farmacie in Puglia: son già in sovrannumero!

Tra i progetti di liberalizzazione del mercato portato avanti dal Governo Monti per tentare di rinnovare e liberare risorse per lo sviluppo economico, c’è anche l’incremento del numero di farmacie: questa iniziativa, ha portato ad annunciare lo sciopero farmacie praticamente in tutte le regioni d’Italia sebbene poi lo stesso sia rientrato. Qualora la liberalizzazione dell’apertura delle farmacie dovesse andare in porto, anche in Puglia ci si potrà aspettare uno sciopero farmacie? No, perché in realtà…

In Puglia le farmacie son già troppe

Ecco che, pur abbassando la soglia a una farmacia per 3.300 abitanti, a Bari, Taranto e Brindisi non ci sarebbe spazio per nuove aperture, proprio perché nel corso degli ultimi anni gli abitanti sono diminuiti, causando già un sovrannumero delle stesse, che nel caso di Bari son ben 12, mentre che a Taranto son 10 e, a Brindisi, soltanto 2. Per l’economia pugliese, le cose potrebbero andare diversamente a Lecce e a Foggia, con 4 nuove aperture potenziali ciascuna, o a Barletta, con 6 nuove aperture: ma probabilmente, questi numeri non basteranno a causare un nuovo rischio sciopero farmacie