acquario del salento

L’Acquario del Salento, un percorso tra natura e relitti

In un luogo incredibilmente ricco di storia come il Salento, nasce un prezioso progetto capace di valorizzare al meglio le meraviglie naturalistiche e culturali presenti: l’Acquario del Salento, la cui realizzazione è prevista a Santa Maria al Bagno, nel Comune di Nardò, nel segno del progetto Apreh, un itinerario alla scoperta di un periodo storico che parte dalla Roma Antica per giungere fino alla Seconda Guerra Mondiale, con i relitti disseminati, cui si affiancano le altre meraviglie dei fondali marini.

Progetto Apreh: Puglia e Grecia insieme per il mare e la cultura

Protagonisti del progetto Apreh, sono da una parte l’Università del Salento, la Provincia di Lecce e il Comune di Nardò – per la Puglia – mentre che, da parte greca, gli interlocutori sono l’Università di Patrasso e il Comune di Cefalonia: presso quest’ultimo, infatti, verrà realizzato un altro Acquario gemello di quello di Santa Maria al Bagno. Anche resti archeologici rinvenuti in loco, originali o riprodotti, collaboreranno a render ancor più interessante l’esperimento di avvicinamento tra vita dei fondali marini e tesori storici di grande valore.