erosione-litorale-puglia

L’erosione delle coste del Gargano

Uno dei problemi più notevoli per l’intero settore turistico pugliese, è senz’ombra di dubbio rappresentato dall’incuria o la malagestione del patrimonio naturalistico che tanto affascina e rapisce i visitatori della nostra terra: proprio di recente, nel Gargano, è stato lanciato un segnale di allarme da parte degli operatori del settore alberghiero e turistico, perché a causa dell’erosione le spiagge di questo angolo incantato di Puglia si starebbero sempre più riducendo e consumando lentamente.

Le mareggiate erodono chilometri di spiagge

Soprattutto durante la stagione invernale, le mareggiate sono responsabili dell’erosione delle spiagge, che vengono letteralmente fagocitate nel mare: e tra i territori più colpiti, gli operatori segnalano i comuni di Cagnano Varano – a Capojale e Isola Varano, Ischitella presso la Foce Varano, a Rodi Garganico e infine a Vico del Gargano – presso San Menaio. Alcuni politici hanno rivolto un appello all’europarlamento, richiedendo dei fondi per la realizzazione di scogliere frangiflutti, posizionate a circa 150 metri dalla riva per ridurre la forza delle mareggiate: come evolverà la situazione? Quando partiranno dei lavori per salvaguardare questo patrimonio naturale?