piano-paesaggistico-puglia

Nasce il piano paesaggistico per la Puglia

In una regione come la Puglia, la tutela del patrimonio naturalistico e paesaggistico è una vera e propria necessità basilare, considerando come il potenziale turistico ed agroalimentare possano costituire due pilastri per promuovere l’idea di un’economia pugliese basata sulle eccellenze e la qualità. Anche per queste ragioni, anche se in ritardo, nascerà finalmente un vero e proprio piano paesaggistico per la Puglia, il cui scopo sarà quello di coordinare meglio la tutela del territorio, pianificando al meglio l’edificazione di infrastrutture, costruzioni ed impianti in genere, per tutelare al meglio la natura.

Il piano paesaggistico per la Puglia: una grande innovazione

Nonostante questo documento di pianificazione dell’uso della più importante ricchezza della Puglia, cioè il territorio, veda la luce in ritardo rispetto alle intenzioni di parecchi amministratori locali, il piano paesaggistico è uno strumento rivoluzionario ed unico nel suo genere. Elaborato con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il piano prende in considerazione tutte le aree geomorfologiche interessanti, oltre a definire un vero e proprio atlante del patrimonio, a sviluppare degli scenari strategici di sviluppo, progetti pilota, una struttura di tutele di beni e paesaggi, una struttura dell’ecosistema dell’ambiente, una dimensione antropica e storico-culturale.