economia-pugliese-bridgestone

La Puglia e la crisi economica: Bridgestone non chiude

Vi avevamo preannunciato qualche tempo fa, la chiusura dello stabilimento di Modugno dell’azienda nipponica Bridgestone, il famoso produttore di pneumatici: la notizia aveva scosso, e non poco, il mondo produttivo e le istituzioni locali pugliesi, al punto che dopo le proteste popolari e le rimostranze degli enti locali, si è tenuto un tavolo di trattative presso il Ministero dello Sviluppo Economico, al termine del quale è emerso che Bridgestone ha deciso di non promuovere fino in fondo questa decisione.

Bridgestone: a Modugno la produzione di pneumatici general use

Secondo quanto è stato reso noto, l’azienda giapponese Bridgestone avrebbe infatti pensato ad introdurre una serie di misure efficaci per rendere nuovamente competitivo lo stabilimento di Modugno: da una parte la riduzione delle spese e dall’altra la scelta di produrre pneumatici general use (di medio-bassa gamma) per andare incontro alla domanda europea, dovrebbero eliminare definitivamente il rischio di chiusura dello stabilimento, come del resto, scongiurare il rischio della riduzione della manodopera attiva.