olio-extra-vergine-oliva-puglia

Assoproli: il 2013 sarà l’anno dell’extravergine di oliva di Puglia

L’impegno per la valorizzazione e la trasmissione delle tradizioni produttive legate al mondo dell’agroalimentare, non conosce sosta e, a testimonianza di questi importanti primi risultati, giungono notizie molto positive come ad esempio l’assegnazione dei Tre Bicchieri da parte del Gambero Rosso a 14 vini pugliesi. Ma ora anche nel settore della produzione dell’olio extravergine di oliva, vero patrimonio di Puglia, qualcosa si muove: Assoproli Bari ha infatti comunicato che estenderà i suoi corsi e i seminari per tutto il 2013.

Valorizzare il patrimonio pugliese: l’olio extravergine di oliva

La società cooperativa agricola Assoproli di Bari ha quindi deciso di sostenere al massimo il bisogno di trasmettere la conoscenza dell’olio extravergine di oliva coinvolgendo tanto consumatori, operatori e produttori, con enti pubblici come il comune di Canosa, o ancora associazioni come il Gruppo di Acquisto Solidale e l’Associazione Biologi Pugliesi, in un quadro che punta alla valorizzazione assoluta di questo importante patrimonio di Puglia che sono gli ulivi e il loro prodotto nobile.