Treni Puglia

Ferrovie: bloccati i progetti della linea adriatica in Puglia

Il rapporto tra la Puglia e le Ferrovie dello Stato ha conosciuto nel corso degli ultimi anni un deterioramento, a causa di alcune scelte compiute dal gruppo ferroviario in contrasto con gli interessi della nostra regione, con il risultato che la mobilità ne ha patito in modo non indifferente, in modo particolare attraverso la soppressione dei treni a lunga percorrenza. Ora, però, la scelta di bloccare i progetti delle infrastrutture della linea adriatica ad alta velocità fino in Puglia, fanno discutere ancor di più.

Ferrovie dello Stato: l’Alta Velocità solo tra Ancona e Milano

Secondo i progetti delle Ferrovie dello Stato, infatti, le linee superveloci non dovrebbero andare al di là del capoluogo marchigiano, sulla dorsale adriatica, relegando de facto l’Abruzzo, il Molise, la Puglia e tutto il Mezzogiorno in genere ad un servizio ferroviario di livello inferiore, causando uno squilibrio nella politica dei trasporti. Le motivazioni alla base di questa scelta sarebbero da ricercare nello scarso riscontro (almeno secondo le statistiche) di clientela nel Mezzogiorno, tale per il quale il servizio ferroviario superveloce non riuscirebbe ad avere copertura finanziaria.