Oria-Salento-turismo

Alla scoperta di Oria, “la porta del Salento”

Il nostro viaggio del venerdì in Puglia ci porta oggi in una località salentina che, a discapito della sua lunga storia millenaria (si parla addirittura di tremila anni), solo nel corso degli ultimi anni ha visto crescere la sua fama e considerazione da parte dei turisti: stiamo parlando di Oria, la Porta del Salento, che in passato ha conosciuto una notevole fortuna grazie a Federico II di Svevia, il quale la scelse come location per costruirvi un prezioso maniero che è ancora visitabile nel presente.

Gli eventi più interessanti di Oria

Al di là della sua fama storica, Oria è anche famosa per gli eventi preziosi che vi si svolgono, come ad esempio la Giostra dei Rioni, un palio che si svolge d’estate o, dal punto di vista religioso, con la celebrazione della Settimana Santa, durante la quale avviene la rappresentazione storica della Morte di Gesù. Oria è quindi la destinazione ideale per chi voglia vivere una Pasqua diversa, dove oltre ad apprezzare le rappresentazioni sacre, andare in visita della Basilica di Maria Santissima Assunta, nonché dell’Arciconfraternita della Morte e la relativa Cripta delle Mummie.