vini-puglies-conquista-giappone

Il vino pugliese conquista il Giappone

La Puglia può indubbiamente vantare un patrimonio enogastronomico di alta qualità, con prodotti tipici capaci di competere per qualità ed unicità a livello internazionale, come per esempio con i suoi vini, che negli ultimi anni si sono fatti sempre più largo in Oriente, e in modo particolare, in Giappone. Proprio dal paese nipponico, è giunta un’ulteriore conferma della buona qualità e della capacità di fondere in una bottiglia tradizione ed innovazione da parte dei produttori pugliesi, e in modo particolare, dell’Azienda Tor De’ Falchi di Minervino Murge, premiata al Sakura Wine Award 2014.

Suprematist, un vino pugliese amato per il sushi giapponese

Il vino capace di conquistare la giuria del Sakura Wine Award 2014 è stato proprio il Suprematism Castel del Monte Bombino Nero DOCG 2012 della Tor de’ Falchi, la quale, ha saputo recuperare con lungimiranza una bottaia ipogea, dove tra luce ed ombra la maturazione del vino è risultata eccelsa: lo stesso è stato giudicato tra i cinque migliori vini a livello globale, perfetto da gustare con un ottimo sushi. Non bisogna poi dimenticare che, lo stesso Suprematism Castel del Monte Bombino Nero DOCG 2012 è stato insignito della Medaglia d’Argento durante l’International Packaging Competition Vinitaly 2014.