vino-salice-salentino

Il vino del Mezzogiorno protagonista assoluto

Oggi vogliamo parlarvi di un evento pugliese capace di valorizzare al meglio il prodotto delle vigne di tutto il Mezzogiorno: stiamo parlando ovviamente di Radici del Sud, un appuntamento giunto ormai alla sua undicesima edizione, e che quest’anno coinvolgerà la bellezza di 184 cantine delle regioni del Mezzogiorno (Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia) con un concorso che vedrà la bellezza di 400 etichette contendersi i riconoscimenti più ambiti. La giuria quest’anno sarà unica mentre che saranno presenti buyer e importatori di 13 nazioni.

L’undicesima edizione di Radici del Sud

Quest’anno, il corso di Radici del Sud premierà pure gli spumanti da uve autoctone – bianchi, rossi e rosati – ottenuti da metodi classici o charmat. L’edizione 2016 ha in calendario incontri dedicati ad operatori del settore (tra l’8 e il 10 giugno), nonché laboratori per far conoscere le eccellenze delle cantine pugliesi a giornalisti stranieri. Tra le 10 e le 20 del 13 giugno, invece, l’Una Hotel Regina a Bari ospiterà l’evento aperto agli appassionati di vino, con ben 150 aziende vitivinicole presenti, per una degustazione ottimale, insieme con salumi e formaggi prodotti localmente.

Grazie alla collaborazione dell’istituto Eccelsa, giovani chef potranno inoltre preparare pietanze per i visitatori. L’evento si chiuderà alle 19.30 con la conferenza “alle origini della sostenibilità”, alla quale prenderanno anche parte associazioni di categoria pugliesi (Assoenologi, Vinarius, le Donne del Vino, Slow-Wine e DeGusto Salento).