Scopriamo come fare i taralli pugliesi in casa

I taralli sono dei prodotti tipici pugliesi perfetti da assaporare per un buon aperitivo: oggi scopriamo insieme come fare i taralli pugliesi in casa, così da farli assaggiare ai nostri familiari.

Taralli pugliesi: la ricetta facile da rifare in casa

I taralli sono un prodotto agroalimentare davvero gustoso e rappresentano senz’altro la tradizione italiana in tante regioni, tra cui la Puglia. I taralli pugliesi sono un prodotto da forno che tutti possono preparare facilmente a casa, a patto di munirsi di alcuni ingredienti fondamentali: stiamo parlando della farina, acqua/vino, olio e sale e di alcuni condimenti come i semi di finocchio che possono renderli ancor di più gustosi. In commercio, difatti, esistono diverse varianti di taralli pugliesi con la ricetta addizionata di ingredienti quali per esempio peperoncino o semi di finocchio. Ad ogni modo, se desiderate sapere come fare i taralli pugliesi in casa, oggi vi daremo le giuste dritte per mettervi ai fornelli!

Ecco la ricetta dei taralli:

INGREDIENTI

  • 550 grammi di farina 0
  • 200 grammi di vino bianco secco
  • 12 grammi di sale
  • 120 grammi di olio evo

PREPARAZIONE

  • Preparare l’impasto in un mixer o in una scodella mettendo farina, sale, olio e vino;
  • Amalgamare il tutto per bene fino a quando non si ottiene un impasto omogeneo;
  • Dopo aver formato una palla, far riposare per 30 minuti in pellicola trasparente;
  • Impastare di nuovo, facendo attenzione che l’impasto sia liscio e privo di grumi o crepe;
  • Ottenere dei piccoli pezzi da 15 grammi circa e arrotolare ogni pezzetto in un filoncino per creare poi il tarallo da 12 centimetri circa;
  • Far riposare in frigo per 30 minuti almeno;
  • Trascorso il tempo, passare i tarali in acqua fatta bollire e quando salgono a galla potete metterli su un canovaccio di cotone;
  • Cuocere in forno, su carta messa in precedenza, a 190°C statico per 30 minuti fino a quando non risultano dorati;
  • Completare la cottura a 200°C per altri 5 minuti;
  • Far freddare prima di servire;

Taralli pugliesi con il Bimby

Molte persone apprezzano utilizzare il Bimby per la realizzazione di tante ricette e piatti: se vi state chiedendo come fare i taralli pugliesi in casa, utilizzando proprio questo dispositivo, non preoccupatevi poiché vi daremo le dritte del caso!

Ecco la ricetta dei taralli pugliesi con il Bimby:

INGREDIENTI

  • 750 grammi di farina 0
  • 300 grammi di vino bianco secco
  • 130 grammi di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale
  • spezie a piacere (peperoncino tritato, pepe, semi di finocchietto ecc)

PREPARAZIONE

  • Mettere nel boccale il vino con il sale ed impostare velocità 1 per 2 minuti e mezzo;
  • Aggiungere l’olio e azionare velocità 5, creando così un’emulsione;
  • Mentre il dispositivo è attivo, aggiungere la farina a pioggia;
  • Far impastare per 20 minuti circa, velocità 5 a velocità “spiga”, fino ad ottenere l’impasto;
  • Una volta formata la palla, metterla sul piano di lavoro e dividerlo in tre parti;
  • Proseguire la lavorazione a velocità 6 per 10 minuti e per 1 minuto velocità “spiga”;
  • A questo punto potrete aggiungere le spezie, se lo desiderate, oppure proseguire saltando il passaggio;
  • Non appena pronta la pasta, proseguite nello stesso modo con gli altri due panetti, variando pure le spezie;
  • Nel mentre, mettere a bollire una pentola d’acqua salata con un po’ di olio evo;
  • Ottenere dei filoncini con la pasta, dallo spessore di 1 centimetro;
  • Avvolgere la pasta per formare il tarallo e poi passarli nell’acqua fino a quando non tornano a galla;
  • Recuperare i taralli e metterli ad asciugare su un canovaccio pulito;
  • Far asciugare per una notte intera;
  • Disporre i taralli sulla teglia con carta da forno e cuocere a 180°C per 25 minuti, fino a doratura.

Vi sono piaciute queste due proposte per preparare i taralli della nonna, con o senza Bimby? Fateci sapere come li preparate voi!