Strategie e trucchetti per preparare i pomodori secchi

pomodori secchi - La Terra Di Puglia

Tra le tante specialità gastronomiche pugliesi, i pomodori secchi rientrano tra quelle preparazioni molto versatili che permettono di gustare questo squisito prodotto in ogni stagione, ritrovando subito la fragranza e il sapore semplice della terra in pochi gesti: date uno sguardo con noi a come valorizzare questo ingrediente prezioso.

Come ammorbidire i pomodori secchi con facilità

A prescindere dal fatto che vogliate preparare delle chips per un aperitivo, oppure, una fragrante bruschetta o schiacciata, come del resto un piatto di pasta un po’ originale, i pomodori secchi pugliesi sono il vostro asso nella manica: anche se disidrati, infatti, conservano intatte tutte le qualità di un prodotto agroalimentare pugliese richiesto in tutto il mondo. Tenuto conto del fatto che i pomodori secchi sono a tutti gli effetti una conserva – la cui preparazione avviene ricorrendo anche all’uso del sale – è molto importante ricordarsi che in fase di reidratazione degli stessi non bisogna usare questo condimento, seguendo alcuni pratici consigli su come ammorbidire facilmente i pomodori secchi in maniera tale da non correre il rischio di rovinarli.

I pomodori secchi vanno ammorbiditi in ammollo

La tecnica impiegata a questo scopo è quella dell’ammollo, che deve avvenire in un contenitore colmo di acqua, in modo non molto dissimile da come si fa con i funghi. Un’accortezza iniziale è quella di risciacquare velocemente i pomodori sotto l’acqua corrente, eliminando così le tracce di sale maggiormente visibili.

Come lavare i pomodori secchi senza rovinarli

Per essere gustati appieno, i pomodori secchi devono essere fatti rinvenire correttamente con l’acqua. Ecco alcune soluzioni:

  1. portare ad ebollizione dell’acqua (volendo con un poco di aceto) e mantenere i pomodori in ammollo per circa mezz’ora: se non dovesse essere sufficiente, ripetete questa procedura.
  2. In alternativa, potreste anche scoprire come far rinvenire i pomodori secchi con questa seconda soluzione, vale a dire, sistemare gli stessi in acqua fredda e, quindi, scaldare la vostra pentola con l’acqua fino a farla bollire, infine, scolando i pomodori ed attendendo che gli stessi siano reidratati;
  3. Per i più moderni, vi suggeriamo anche la soluzione del microonde: avendo l’accortezza di riporre i pomodori secchi in un contenitore ideale per l’uso in questo elettrodomestico, vi basterebbe portare ad ebollizione l’acqua, un’operazione che si può compiere nel giro di un paio di minuti – o poco più, in funzione della potenza del vostro microonde – attendendo poi mezz’ora prima di usarli.
  4. Infine, non dimenticatevi di sciacquare i vostri pomodori secchi sotto l’acqua corrente fresca: in questo modo, eliminerete eventuali tracce di sale, usando della carta per tamponarli leggermente.

Ora che avete scoperto come lavare i pomodori secchi non esitate a sceglierli per le vostre preparazioni: sono davvero un ingrediente di qualità che rende uniche le vostre ricette!