focaccia-barese

Un’eccellenza pugliese: la focaccia

Nella nostra rassegna delle specialità pugliesi genuine e gustose, oggi abbiamo deciso di dare un’occhiata da vicino alla focaccia pugliese, suggerendovi anche la ricetta proposta dal sito ricettepercucinare.com, con tanto di immagini per documentare al meglio, passo dopo passo, la preparazione di una squisitezza che, nel capoluogo della nostra regione, funge da pranzo, cena, merenda o snack ideale davvero per ogni occasione.

Forse vi sarà capitato di domandarvi quale sia l’origine di questa prelibatezza capace di conquistare grandi e piccini o, ancora, quale sia la ragione del suo nome: e per tutta risposta, possiamo dirvi che deve il suo nome al latino, e più precisamente alla locuzione panis focaceus, che sta ad indicare un pane ottenuto a partire dalla cottura in un focolare.

La paternità della focaccia, sarebbe contesa tra fenici e cartaginesi, considerando anche come nella letteratura antica ci sia spazio per testimonianze che parlano appunto di questo tipo di pane. Nel presente, la focaccia barese è riuscita ad ottenere prima di tutto il riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta, e, dal 2009 è pure supportata e fatta conoscere nella sua forma originale da un consorzio ad hoc.

Addentriamoci ora tra le segrete carte che custodiscono gelosamente la ricetta, e scoprite con noi come potete preparare – anche a casa vostra – una insuperabile focaccia barese per stupire i vostri commensali.

Gli ingredienti della focaccia pugliese

Per preparare la vostra focaccia, dovrete procurarvi tutti questi ingredienti:

  • 500 grammi di farina
  • 10 pomodorini ciliegini
  • 2 patate medie
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 bustina e mezzo di lievito di birra
  • aglio, origano e sale grosso

Preparazione della Focaccia Pugliese

Lessate le patate e sbucciatele, quindi, sciogliete il lievito in una tazza con circa un bicchiere di acqua tiepida. Preoccupatevi quindi di sistemare un po’ di farina sulla spianatoia, e quindi, schiacciate all’interno della stessa le vostre patate. A questo punto, aggiungete il lievito amalgamandolo alle patate ed alla farina, aiutandovi con una forchetta che muoverete in modo circolare, procurandovi la farina man mano dai bordi. Aggiungete qualche presa di sale e cominciate ad impastare aggiungendo l’altra farina.

Quando la pasta non richiederà più farina, fate una palla e mettetela su un cannovaccio cosparso di un po’ di farina. Fate due tagli a croce sull’impasto, chiudete il tutto e riponete la palla a lievitare sotto un canovaccio per due ore. Accendete il forno a 240° – quindi ungete una teglia tonda ed alta, con dell’olio, stendete la pasta e aggiungerci ancora olio sopra e lo spalmate premendo leggermente con la punta delle dita.

Spolverate poi dell’origano e disponete circa una decina di pomodorini schiacciati a metà, rivolgendo la parte con la buccia verso l’alto, schiacciandoli un po’ nell’impasto. Aggiungete ancora olio e sale ed infornate per cinque minuti alla temperatura precedentemente impostata e, poi, abbassate a 180° e continuate la cottura per un’altra mezz’ora. A fine cottura, la focaccia deve risultare molto dorata ed alta circa sei/sette cm. Servitela calda.

Non abbattetevi se non doveste riuscire a prepararla bene la prima volta: riprovateci, perché ne vale davvero la pena!hé ne vale la pena!

A Trani, la focaccia si mangia con mozzarella, burrata o mortadella: ed è detta, per questo, focaccia imbottita… Vi lasciamo con la nostra sequenza fotografica dei passi da seguire per preparare la vostra focaccia. Vi auguriamo buon appetito e vi aspettiamo con una nuova ricetta golosa delle specialità più famose ed apprezzate della Puglia.

 

One Response to "Focaccia Pugliese"

  1. Pingback: La ricetta della focaccia barese | RicettePerCucinare.com Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published.