LE CONSERVE SOTT’OLIO: DALLA TERRA ALLA CREDENZA IN SICUREZZA

L’olio d’oliva, si sa, è un vero toccasana per il nostro organismo. E’ un ottimo antiossidante, tiene le nostre arterie libere dal colesterolo, aiuta a tenere l’intestino in forma e la pelle splendida, tanto se ingerito, quanto se usato come emolliente esterno. E non solo: se usato come conservante, l’olio extravergine di oliva tiene a bada l’eventuale proliferare di germi e batteri, non scade, non si altera ed è anche un antisettico. Un ottimo alleato per le conserve fatte in casa, anche se da solo, ricordate, non è sufficiente per tenervi lontani da spiacevoli episodi di intossicazione. E vi diciamo subito il perché: primo perché se nell’olio c’è per qualche motivo qualche bollicina d’aria, i batteri possono proliferare lo stesso; secondo, perché l’olio comunque non protegge dai batteri anaerobi; in terzo luogo, perché qualunque conserva ha bisogno, per essere stabile, di un elemento acido, come l’aceto, che è un ottimo battericida, ma anche il sale, oppure una operazione di pastorizzazione. 

LE CONSERVE FATTE IN CASA: PRO, CONTRO E ACCORTEZZE

Quando si preparano delle conserve fatte in casa, non bisogna operare a caso o per sentito dire, perché si rischia di andare incontro a episodi davvero molto spiacevoli; la salute prima di tutto! Cerchiamo dunque di capire come si fa a stabilizzare una conserva in modo che al suo interno non prolifichino spiacevoli ospiti, capaci di farci passare un brutto quarto d’ora o, peggio ancora, di spedirci direttamente all’ospedale. 

Le operazioni da compiere quando si prepara una conserva sono dunque volte a eliminare la potenziale presenza di germi e batteri, così come quella dell’aria. Attenzione: eliminare solamente l’aria non basta, perché se molti microorganismi sono aerobi, cioè vivono e si riproducono solo dove c’è aria, molti altri sono anaerobi, cioè possono sopravvivere anche in assenza di aria. Vi sono diverse “armi” per mettere in sicurezza la vostra conserva, in primis temperatura e acidità. La sterilizzazione (che poi, per essere precisi, è una pastorizzazione) e la presenza di un elemento acido, solitamente l’aceto di vino bianco, sono due soluzioni ideali. Spesso però, anche se si conoscono tutte le regole per preparare e invasare le conserve, si cade in errori piuttosto ingenui, per esempio: avete deciso di aggiungere degli aromi, come foglie di basilico, alloro o altri. Sono state opportunamente trattate? Dovreste bollirle con acqua e aceto oppure disidratarle, altrimenti aggiungerete impurità alla vostra conserva. O ancora: avete deciso di “rabboccare” con altro olio? Se avevate già pastorizzato la vostra conserva e poi si rende necessario un rabbocco, le dovete pastorizzare di nuovo! Insomma, se non vi sentite sicuri, evitate di rischiare con la salute sia vostra che dei vostri commensali o familiari. E’ meglio andare sul sicuro ed acquistare i prodotti che più vi piacciono: ne guadagnerete in salute e sicurezza!

CONSERVE ITALIANE: PERCHE’ COMPRARE ITALIANO E’ MEGLIO

Se avete deciso di acquistare qualche conserva, qualche passata di pomodoro o qualche sugo pronto, non badate solo al prezzo! Spesso i prodotti aventi prezzo più basso vengono dall’estero, complici la qualità mediocre degli ingredienti e un cambio valuta favorevole per chi importa. Non è meglio spendere pochi centesimi in più ed acquistare italiano? Ma certamente sì. Così facendo, aiuterete la crescita (o la ripresa) dell’impresa italiana, contribuirete all’affermazione del Made In Italy, darete lavoro a tanti italiani come voi, e vi ritroverete nel piatto i sapori veri, quelli genuini ai quali siete sempre stati abituati e che vi rimandano con la memoria al vostro passato, quando tutto era sano e genuino e viaggiava direttamente dalla terra alla tavola. Spendere qualche centesimo in più in sapore e salute fa bene a tutti, ed alla lunga anche il vostro organismo vi ringrazierà!

I contenitori e preparazione del prodotto

Quando conobbi mia moglie Loredana scoprii, tra le altre cose, la sua abilita nel preparare marmellate e conserve varie; lei invece, con enorme soddisfazione, scopri che mio padre, da sempre, coltivava frutta e verdure in modo biologico. Sarà grazie al loro prezioso contributo che questa sezione prende vita. Dopo una prima introduzione sulle tecniche di conservazione, da lei sperimentate ormai da piu di vent’anni, passero ad illustrarvi le conserve che piu sono legate alla storia di questo territorio. L’attrezzatura e quasi sicuramente tutta presente in casa; una capiente pentola di acciaio inossidabile, dei mestoli di legno, canovacci , imbuti di plastica ecc. Per i vasetti di vetro potete o recuperare quelli che avete in casa o comprarne di nuovi in qualsiasi negozio di articoli casalinghi. Nel primo caso dopo aver tolto le etichette (per aiutarvi lasciate i vasetti a mollo in acqua calda saponata per una notte), controllate che i coperchi siano ancora utilizzabili ( niente ruggine, niente ammaccature che renderebbero difficile la chiusura ermetica ). Tutto va lavato con molta cura e sterilizzato; per far questo, sia i vasi che i coperchi vanno bolliti per qualche minuto e quindi, una volta raffreddati, asciugati capovolti su un canovaccio.

ACQUISTA LE MARMELLATE DALLA PUGLIA

I Lampascioni

Ricordate che quando invasate tutto deve essere perfettamente asciutto.

Vi consiglio di non usare vasetti molto grandi, sceglietene da 250 gr  in modo che una volta aperti si possano consumare velocemente senza che il prodotto abbia modo, se lasciato aperto troppo tempo, di alterarsi.

  • La frutta deve essere al giusto punto di maturazione quindi ne troppo acerba ne troppo matura.
  • Controllate che la frutta sia sana ed eliminate quella non perfetta. Se riuscite a procurarvi della frutta proveniente da coltivazione biologica tanto meglio.
  • Se la provenienza della frutta che utilizzerete e il vostro orto o ne conoscete la provenienza  potreste semplicemente pulirla con un telo umido; altrimenti va lavata velocemente e asciugata su di un canovaccio.
  • Le marmellate una volta preparate, affinché si conservino, devono essere sottoposte a sterilizzazione.
  • Per le marmellate, le confetture e le gelatine essa avviene invasando nei vasetti precedentemente riscaldati il prodotto appena tolto dal fuoco e chiudendo subito con il coperchio ermetico. Si effettua cosi la cosidetta  autosterilizzazione.
  • Fine della prima parte….appena ho tempo completo il tutto e inserisco una serie di preparazioni tipiche pugliesi.
Acciughe sotto Sale

Acciughe sotto Sale

Una conserva pugliese: le acciughe sotto sale Oggi vi portiamo con noi alla scoperta di una speciale ricetta tipica della tradizione mediterranea, nata con lo scopo di assicurare la disponibilità di un prezioso pesce come l'acciuga durante le ...
Carciofi sott'Olio

Carciofi sott'Olio

Una preparazione tipicamente pugliese: i carciofi sott'olio Anche se il carciofo è protagonista della tavola in tante regioni d'Italia, e in modo particolare anche nel Centro, dove gli vengono dedicate parecchie fiere e sagre paesane, oggi, noi ...
Come fare i fichi Secchi

Come fare i fichi Secchi

Assaporando la frutta della Puglia Sono veramente tantissimi i frutti e le verdure che si possono raccogliere in Puglia grazie alla generosità di madre natura, ma oggi desideriamo parlarvi di fichi. Il fico è un frutto che possiamo raccogliere, p...
Conserva di Pomodori

Conserva di Pomodori

Una variante della sarsa e la conserva, che si ottiene sbollentando i pomodori e passandoli al setaccio (un tempo si utilizzava la strattiera o matteddha, setaccio costituito da un fondo d'acciaio bucherellato con bordi di legno) per eliminare semi e...
Conserve della Puglia

Conserve della Puglia

Cibo pugliese, conserve e prezzi Cibo pugliese e conserve, prezzi e occasioni, questi sono gli argomenti che spesso interessano chi naviga il web alla ricerca di qualche buon prodotto da mettere in dispensa in vista della stagione fredda. Le aziende...

Gelatina di Melograno

Il melograno e una pianta arbustiva e spinosa delle punicacee (dal latino "punicum" = Cartaginese = Persiano) d'origine persiana e da sempre ampiamente coltivata nel bacino del Mediterraneo. Il nome dell'albero e quello del frutto derivano , sempre...
Il vincotto del Gargano

Il vincotto del Gargano

Il vincotto o vino cotto è un prodotto davvero delizioso la cui origine è da ricercarsi in Puglia, ma che è anche presente in altre regioni italiane, come la Calabria. Si tratta del mosto dell'uva che, da fresco, viene cotto. La cottura lenta lenta fa...
Marmellata di arance

Marmellata di arance

Della necessità di avere a disposizione preziosi alimenti in momenti dell'anno in cui gli stessi non sono disponibili, è stata fatta virtù anche nel caso delle arance, fonte preziosa di vitamina C e regina assoluta dell'inverno, tramite la preparazione de...
Marmellata di Cachi

Marmellata di Cachi

Ingredienti per la marmellata di cachi 2 kg di cachi 1 kg di zucchero una mela 1/2 pompelmo Preparazione della marmellata di cachi Dopo aver lavato i cachi, togliete il picciolo e schiacciateli ( buccia compresa ) in una casseruola...
Marmellata di Ciliege

Marmellata di Ciliege

Marmellata di Ciliegie E marmellata di ciliegie sia! Durante il mese di giugno nei mercati di tutta Italia ed agli angoli delle strade si trovano moltissimi banchetti carichi di ciliegie rosse e profumate, capaci di far venire l'aquolina in bocca...
Marmellata di Cipolle Rosse

Marmellata di Cipolle Rosse

Ecco, per chi aveva domandato la ricetta della marmellata di cipolle rosse Non so quale sia la ricetta vera della marmellata in questione...pero ne conosco una buona, della mia zietta cuoca del sud, sperimentata varie volte e sempre buona! (e a...
Marmellata di fichi

Marmellata di fichi

Tra i frutti che maturano a ridosso della fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, i fichi sono sicuramente tra i più popolari ed apprezzati che, oltre ad essere consumati freschi o lasciati seccare, possono pure essere gustati sotto forma di marmellata, ...
Marmellata di Fichi d'India

Marmellata di Fichi d'India

Dalla terra alla tavola: la marmellata di fichi d'india Generalmente quando si parla di fichi d'india ci viene subito in mente la classica pianta grassa mediterranea, che troviamo soprattutto nelle località del Sud Italia. Dal punto di vista estetico, ...
Marmellata di Kiwi

Marmellata di Kiwi

Ecco, per chi aveva domandato la ricetta della marmellata di kiwi MARMELLATA DI KIWI E ARANCE Pari peso di kiwi e arance zucchero succo di un limone per ogni chilo di frutta Tagliate le arance a meta, togliete i semi (teneteli da parte) e...
Marmellata di limoni

Marmellata di limoni

Tra gli agrumi più diffusi ed utilizzati in ragione delle proprietà benefiche, troviamo certamente i limoni, che con il loro sapore deciso e il loro carico di vitamine si possono consumare in tantissimi modi differenti. Per approfittare però della bo...
Marmellata di mandarino

Marmellata di mandarino

Tra i frutti che meglio rappresentano la nostra regione, di sicuro, non possiamo non annoverare gli agrumi, che da sempre sono un tesoro dell'inverno, considerando come racchiudano al loro interno una grande quantità di vitamine utili. Oggi vogliamo ...
Marmellata di mele cotogne

Marmellata di mele cotogne

Diamo ora uno sguardo ad una conserva preparata con un frutto la cui storia, davvero, affonda le radici in un passato molto lontano, considerando come secondo alcune testimonianze la coltivazione dello stesso avvenisse già attorno al 2000 a.C.: stiamo ...
Marmellata di Peperoni

Marmellata di Peperoni

Alla scoperta di una ricetta pugliese: la marmellata di peperoni Come abbiamo già avuto modo di sottolineare in altre occasioni, nelle tradizioni di tutte le cucine regionali italiane, e quindi anche di quella pugliese, esistono delle ricette ...
Marmellata di Pesche

Marmellata di Pesche

La confettura di pesca In Puglia ci piace preparare in cucina dei prodotti di prima qualità da portare in tavola quando desideriamo! La preparazione delle confetture e marmellate in casa ci permette di gustare della frutta di ottima qualità an...
Marmellata di pompelmo

Marmellata di pompelmo

Ancora una volta, ad essere protagonisti della scena sono gli agrumi, veri e propri concentrati di salute e di buon gusto che ci offrono tutte le risorse di cui abbiamo bisogno per affrontare al meglio la stagione fredda, come nel caso della marmellata...
Marmellata di Uva

Marmellata di Uva

Tra le conserve autunnali più deliziose da preparare, ma anche un pochino faticose, vediamo quella dell'uva. Questa proposta, difatti, potrete realizzarla direttamente a casa vostra, raccogliendo od acquistando presso il vostro fruttivendolo di fiducia ...
Marmellata di zucca

Marmellata di zucca

Anche l'autunno è un momento dell'anno in cui la terra sa offrire tante prelibatezze e, tra le tante che si possono assaporare, oggi abbiamo deciso di selezionare la zucca, vera e propria regina della tavola perché contraddistinta da una versatilità no...
Melanzane sott'olio

Melanzane sott'olio

Una specialità pugliese per tutte le stagioni Ci sono delle leccornie offerte dalla natura che, per ragioni climatiche, sono disponibili soltanto in alcuni periodi dell'anno: e in queste ultime, rientrano senz'altro le melanzane, ortaggio principe ...
Olio Santo

Olio Santo

Un eccellente condimento pugliese: l'olio santo Anche oggi torniamo a sederci alla tavola pugliese, e lo facciamo prendendo in considerazione un prodotto molto apprezzato e diffuso nella cucina di questa regione, che è sì povera e basata su ingredienti s...
Olive in Acqua

Olive in Acqua

Una ricetta pugliese: le olive all'acqua La cucina pugliese è contraddistinta dal ricorso continuo ad ingredienti e materie prime del posto, in genere particolarmente semplici, che non vengono mai rielaborate in modo esagerato, e che anzi, permettono ...
Olive sotto Sale

Olive sotto Sale

Ingredienti: 1 kg di olive nere sale grosso da cucina Preparazione: Sistemate in recipiente, possibilmente in creta, le olive nere ben mature a strati cosparsi di sale grosso da cucina. Lasciatele almeno una decina...
Passata di Pomodoro

Passata di Pomodoro

Alla scoperta della passata di pomodoro La salsa di pomodoro o passata di pomodoro che dir si voglia è una salsa che si ottiene per l'appunto tramite la cottura dei pomodori; questa, poi, è utilizzata generalmente per il condimento dei primi p...

Pomodori Pelati

Ingredienti: pomodori maturi (qualita S. Marzano ) Preparazione : Controllate i pomodori al fine da eliminare quelli eventualmente guasti o ammaccati. Eliminate dai pomodori il picciolo e quindi lavateli accuratamente. ...
Pomodori Secchi

Pomodori Secchi

Una ricetta pugliese tipica dell'estate: i pomodori secchi Con l'arrivo della bella stagione, l'estate è ormai tra di noi, vogliamo dedicarci ad un'interessante ricetta della nostra regione, vale a dire, quella della preparazione dei pomodori secchi ...
Ricetta della cotognata

Ricetta della cotognata

Ancora una volta, il nostro viaggio alla scoperta delle specialità pugliesi ci porta a scoprire una ricetta ispirata dalla tradizione contadina, considerando come la cotognata sia - soprattutto nelle aree rurali del Salento - una preparazione volta a ...
Tonno in Conserva

Tonno in Conserva

Una tradizione pugliese (ma non solo): il tonno in conserva Ogni cucina regionale, in tempi e magari anche modi differenti, ha sempre cercato di valorizzare qualche buon prodotto, ottenuto in modo particolare durante la bella stagione, proponendone...
Uva Sotto Spirito

Uva Sotto Spirito

Ingredienti: Uva bianca o nera 1 l. di alcool 150 gr. di zucchero Preparazione: Per questa preparazione usate dell'uva sanissima, matura al punto giusto, piuttosto soda e che abbia acini abbastanza grossi. Staccate...
Vincotto d'Uva

Vincotto d'Uva

Che cos'è il vincotto Vi state chiedendo che cosa sia il vincotto? Dovete sapere che la parola vincotto è utilizzata spesso in Puglia per indicare il mosto fresco d'uva cotta. Questo lo si può preparare grazie alle uve rosse e bianche che si trovano pe...
Vincotto di Fichi

Vincotto di Fichi

IL VINCOTTO: DI UVA O DI FICHI? Quando si parla di vincotto in Italia si tende a saltare subito con la mente alla Puglia, regione dove lo si produce maggiormente ancora oggi e dove esso affonda le sue radici. Il nome vincotto deriva da “vino cotto”, e a...
Zucchine sott'Olio

Zucchine sott'Olio

  La ricetta delle zucchine sott'olio Tra le conserve tipicamente mediterranee e più precisamente delle nostre parti, non possiamo fare a meno di citare quella delle zucchine sott'olio. Come ben saprete, le zucchine conservate in questa modalità so...
Riepilogo
recipe image
Nome ricetta
Marmellate e Conserve
Pubblicato il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Voto medio
51star1star1star1star1star Based on 1 Review(s)

Leave a Reply

Your email address will not be published.