Fave Secche

Un piatto tradizionale pugliese: la minestra di fave secche

Una cucina – in origine sostanzialmente povera – ricca di pietanze a base di prodotti della terra facilmente reperibili e sostanziosa, qual è quella pugliese, non poteva non portarvi in tavola una specialità, la cui origine è senz’altro da cercare nella tradizione gastronomica rurale, come quella della minestra di fave secche, un ingrediente questo ben diffuso nelle preparazioni della nostra regione.

Ciò che contraddistingue in modo particolare la procedura di cottura di questa ricetta, è senz’altro il ricorso all’uso della cosiddetta “pignatta”, che è una sorta di recipiente realizzato in terracotta, utilizzato di sovente per la cottura dei legumi, e che è anche la protagonista di un popolare detto pugliese, vale a dire, “I uè de la pegnète, i sèpe la checchière!” – i guai della pentola li conosce il cucchiaio.

Ma addentriamoci ora maggiormente in questioni culinarie, lasciandoci alle spalle le citazioni o le ricerche storiche, perché la nostra minestra di fave secche ci aspetta già fumante in tavola: vediamo quindi cosa dobbiamo acquistare per prepararla.

Gli ingredienti per la minestra di fave secche

Preoccupatevi di avere a portata di mano per la vostra ricetta quanto segue:

  • 400 grammi di fave secche già sbucciate
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

La preparazione della minestra di fave secche

Seguendo questi pochi passi che vi suggeriamo qui di seguito, otterrete una gusta minestra di fave secche:

  • Sistemate in un tegame le vostre fave, ricoprendole di acqua, e lasciandole così a bagno per almeno 12 ore.
  • Scolatele e fatele cuocere a fuoco molto lento, per almeno 3 ore, in una pignatta di terracotta piena di acqua salata.
  • Di tanto in tanto, eliminate la schiuma che si formerà sulla superficie dell’acqua durante la cottura.
  • Al termine della prima ora di cottura, poi, preoccupatevi di schiacciare le fave aiutandovi con una forchetta, per poi riprendere a cuocerle, preoccupandovi di mescolarle regolarmente.
  • Per completare la vostra ricetta, quando servirete la minestra di fave nei piatti fondi, aggiungete dell’olio extravergine di oliva.

Note alla ricetta della minestra di fave secche

Vi consigliamo di accompagnare la vostra minestra con un contorno a base di verdure lesse condite con un buon olio, come per esempio, delle cicorielle selvatiche. Ecco alcuni ulteriori dettagli a complemento della ricetta:

  • Tempo di preparazione: 20 minuti.
  • Difficoltà minima.
  • Vino consigliato rosso del Salento servito a 18°C.
Riepilogo
recipe image
Nome ricetta
Minestra di fave secche
Pubblicato il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Voto medio
1.51star1stargraygraygray Based on 6 Review(s)

Leave a Reply

Your email address will not be published.