La xylella fastidiosa tiene nuovamente banco

Si può tranquillamente affermare che la questione della xylella fastidiosa è ben lungi dall’essere risolta, amiche ed amici della Puglia, anche a causa del fatto che, da più parti, si sollevano voci che richiedono un’estirpazione indiscriminata di queste piante, con tutte le conseguenze naturali, ecologiche ed economiche del caso. Ed ora, a questa problematica, si aggiunge un nuovo capitolo, che vede coinvolta nientemeno che la Francia, la quale ha deciso di bandire l’import di vegetali pugliesi.

La Francia: stop a vegetali pugliesi per tutelarsi dalla Xylella

E’ stato lo stesso ministero dell’agricoltura francese, per bocca del ministro Le Foll, a decidere di emanare un decreto per bloccare le importazioni di vegetali provenienti dalla Puglia, sebbene siano già parecchi i critici di questa misura. Il ministro Martina, per esempio, ha sottolineato come queste decisioni debbano essere prese in sede europea, per assicurare un’uniformità del diritto applicabile. Alcuni sottolineano anche come, dietro a queste misure, potrebbero celarsi degli intenti protezionistici volti a contrastare la libera concorrenza. Staremo a vedere, ora, se Parigi cambierà idea al riguardo o manterrà la sua posizione…