frisa pugliese - La Terra Di Puglia

Quando si parla di frise pugliesi, la ricetta originale è una sola ed è quella della tradizione pugliese. Le si prepara con pochi ingredienti semplici e poveri, e lo stesso dicasi per il loro condimento. Solo sapori semplici ed ingredienti facilmente reperibili! Ma vediamo insieme, delle frise pugliesi, la ricetta originale. 

frisa pugliese - La Terra Di Puglia

Frise pugliesi, ricetta originale

  • 250 grammi di farina di grano duro
  • 5 grammi di lievito di birra (un quinto di un cubetto di quelli che si trovano oggi in commercio)
  • 150 grammi di acqua a temperatura ambiente
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • un cucchiaino di sale

Come eseguire la ricetta originale delle frise pugliesi

  • Mescolare acqua, lievito e zucchero.
  • Aggiungere la farina ed impastare per alcuni minuti
  • Aggiungere infine il sale
  • Lasciar lievitare coperto sino al raddoppio del volume
  • Formare, con l’impasto, una sorta di “filoncino” alto 2 – 3 cm
  • Tagliare il filoncino in porzioni di circa 10 cm (dovreste ottenerne una decina), che chiuderete a ciambella
  • Lasciar lievitare nuovamente sino al raddoppio
  • Infornare a 200 gradi per 10 minuti
  • Trascorsi i 10 minuti, togliete le frise dal forno e tagliatele a metà orizzontalmente
  • A questo punto infornate nuovamente, sempre a 200 gradi, fino a quando le frise non avranno un colore dorato intenso ed una consistenza croccante
  • Fate raffreddare scoperte quindi gustate a piacimento

Vendita online di friselle pugliesi

Frise pugliesi, come condirle?

A proposito di frise pugliesi, la ricetta originale non è poi così complicata. Tuttavia, la frisa nasce per essere un pranzo o cena veloce, dunque se non hai voglia di perdere molto tempo a prepararle da solo, puoi acquistarle anche in Puglia o presso un negozio che offre frise pugliesi in vendita online. Detto questo, la domanda sorge spontanea: frise pugliesi, come condirle?

frisa pugliese - La Terra Di Puglia

Il condimento della tradizione: semplicità e sapore

Le opzioni non mancano: la tradizione vuole che, una volta bagnata la frisa, la si strofini generosamente con un pomodoro ben maturo e pieno di semi. Dopodichè si aggiunge un filo abbondante di olio pugliese (quello buono) ed una presa di sale.

Potrebbe sembrarvi un condimento troppo semplice, ma non vi stupirete a constatarle l’eccezionale bontà, a patto che utilizziate pomodori ben maturi e un olio davvero eccellente.

Condimento delle frise pugliesi: altre idee

Quella sopra descritta è la base dalla quale partire per condire qualunque frisa. Prima di tutto, e sempre, dovrete strofinare la superficie della frisa con il pomodoro. Poi, potete aggiungere:

  • lo stesso pomodoro, tagliato a dadini
  • rucola fresca spezzettata con le mani
  • basilico fresco spezzettato con le mani
  • mozzarella, come una buona mozzarella di Gioia del Colle dop
  • tonno a pezzettini
  • carciofini sott’olio
  • capperi
  • olive leccine denocciolate
  • pomodori secchi sott’olio o altri sottoli pugliesi di vostro gusto
  • verdure grigliate, come peperoni spellati e tagliati a filetti, melanzane grigliate e tagliate sempre a filetti (condite cono olio, sale, aglio e menta)
  • peperoni friggitelli (fritti, appunto)
  • burrata
  • cipolla fresca, tagliata sottilissima
  • una spolverizzata di origano

Vi sono poi le versioni “gourmet” più modaiole, che prevedono l’aggiunta di molti altri ingredienti non tradizionali ma ugualmente buoni, come per esempio:

  • salmone affumicato
  • polpo alla griglia
  • salsiccia sbriciolata

e molto altro, secondo fantasia degli chef.

Per quanto riguarda la frisa pugliese, la ricetta originale prevede dunque che la si prepari come sopra descritto e che la si condisca con semplicità, ma le varianti non mancano, specie se avete intenzione di organizzare un frisa party e di offrire ai vostri commensali sapori e proposte differenti!