La provincia di Foggia è nota pure con il nome di “La Capitanata ” dal titolo dei ” Catapano ” che fu l’imperatore di Bisanzio durante il primo Medioevo.Tra gli altri nomi condotti sempre a questa località della Puglia vi è pure “Daunia”, che proviene dal nome del popolo che visse nell’alta Apulia, zona che comprendeva il Tavoliere, il Sub Appennino ed il Gargano.

Ad ogni modo, vista la sua bellezza e la varietà dei paesaggi che vi si trovano in questi luoghi possiamo certamente affermare che è un piccolo paese in miniatura, la nostra Italia in versione ridotta, dove le bellezze – tra monumenti, elementi paesaggistici e naturali – non manca di certo.

Laghetto nella Foresta Umbra

Il ” Tavoliere delle Puglia” si configura come la zona centrale di questa regione, dove una volta scendevano i greggi dei pastori d’Abruzzo. Successivamente, fu trasformata da Gioacchino Murat in un immenso granaio ed oggigiorno quest’area della Puglia è  in via di profondo rinnovamento agricolo e industriale.

Tra le città che vi troviamo, vi sono Foggia, città millenaria e moderna posta proprio nel suo centro; questa, inoltre, è pure un importante nodo ferroviario e stradale tra il Nord e il Sud d’Italia e tra i versanti del Tirreno e dell’Adriatico. Qui, poi, sono pure visibili tracce evidenti della storia del paese: ad esempio, troviamo la Cattedrale fatta costruire da da Roberto il Guiscardo intorno al Mille,  resti archeologici sul Lido di Siponto e altrove.

Ma non è tutto perché oggi queste città e le provincie sono fervide di vita, di commerci, di iniziative, d’imprese. Direttamente sul bordo della pianura opposta al Gargano troviamo il Sub Appennino Dauno. In questa splendida cornice naturalistica, poi, vi sono anche boschi, altipiani e nelle valli si trovano alcuni  borghi e città antiche di questa regione.

Come non citare ad esempio Lucera che custodisce la meravigliosa fortezza sveva-angioina, Troia con la Cattedrale dalle porte in bronzo scolpite e il maestoso rosone della facciata, in rigoroso stile romanico-pugliese che va ad unirsi a quello bizantino, arabo e toscano. E Ancora troviamo Bovino con la Cattedrale e il romantico Castello Ducale.

Spiaggia

Ed è proprio nel Gargano che si trova il meglio: in quello Sperone d’Italia così ricco di vegetazione, dove gli olivi e i mandorli abbracciano il colore scuro della vegetazione, o ancora, dove i centri abitati di quel bianco incantato si sposano anche con la meraviglia di un mare particolarmente bello, che funge da sfondo a questo luogo incantevole.

Tra le aree naturalistiche più interessanti, è degna di nota la Foresta Umbra, un meraviglioso connubio naturale ai cui margini sono cresciuti i primi centri cittadini tra cui Vieste, a San Menaio, a Peschici, a Mattinata, a Rodi Garganico, nel Golfo di Manfredonia sino a Margherita di Savoia e alle Isole Tremiti. I laghi di Lesina e di Varano, invece, sono collocati sulla costa marittima, proprio ai margini del Gargano.

Che cosa dire, poi, delle meravigliose spiagge delle Isole Tremiti? Qui il mare verde e luminoso vi lascerà senza parole. Ma l’arcipelago comprende pure altre tre isole ovvero l’isola la Capraia che è la più piccola e l’isola di San Domino ricca di vegetazione che cade a strapiombo sul mare, insieme alle sue grotte pittoresche.

Abbazia nell’isola San Nicola alle Isole Tremiti

A Manfredonia, dalla stagione primaverile sino a quella autunnale, é possibile raggiungere tutti i giorni l’arcipelago con le motonavi di linea della Tirrenia Navigazione, in partenza anche da Termoli e da Vieste.

Le Isole Tremiti sono raggiungibili anche con elicottero, in partenza due volte al giorno tutta la settimana dall’aeroporto Gino Lisa di Foggia con la compagnia Alidaunia. Le Isole Tremiti sono il paradiso dei cacciatori e dei pescatori subacquei per la limpidità delle acque e la profondità e ricchezza dei fondali.

Tutto il comprensorio può essere visitato percorrendo agevoli itinerari su ampie strade panoramiche. Il Gargano é dotato di modernissime attrezzature ricettive: alberghi, hotel, villaggi turistici, campeggi e da una fitta rete di alloggi privati e affittacamere. La gente che abita quest’area della Puglia è cortese ed ospitale.

Una panoramica sulle feste patronali del Gargano

Alla scoperta delle sagre del Gargano

Leave a Reply

Your email address will not be published.