gasdotto-melendugno-puglia-salento

Melendugno blocca i lavori del gasdotto TAP

C’è una parte della società che non ne vuole sapere di cantieri giganteschi e di grandi opere realizzate sul proprio territorio, e in queste ore nel Salento, ancora una volta è stata dimostrata la contrarietà della popolazione e dell’amministrazione locale nei confronti di un’opera, il famoso TAP, il gasdotto che attraversa l’Adriatico per giungere a Melendugno: la cittadina, infatti, si è attivata per bloccare immediatamente i primi lavori in corso nell’entroterra – si parla dei primi carotaggi – giacché gli stessi lavori sono stati giudicati abusivi dall’amministrazione comunale, che ha scelto di inviare sul cantiere proprio i vigili urbani.

Un percorso dal minor impatto sulla bellezza ambientale

La controversia è sorta tra gli amministratori locali e lo stesso Governo, con quest’ultimo che non ha voluto dare sufficientemente spazio ad una trattativa che assecondasse le richieste dei comuni salentini, volte unicamente a far considerare ai promotori del progetto la possibilità di far giungere il gasdotto in un luogo meno prezioso, dal punto di vista paesaggistico e ambientale, dell’area di San Foca di Melendugno toccata dalla grande opera. La stessa società ha già annunciato che contro l’ordinanza comunale avrà modo di adire le vie legali per dimostrare che il suo operato è perfettamente legale e in linea con i progetti approvati…