_fullMadonna di Campiglio si sta preparando per ospitare uno dei maggiori eventi italiani dedicati agli appassionati di automobili. Si tratta della Winter Marathon 2016, la prestigiosa gara che vede protagoniste auto d’epoca realizzate prima del 1968, e che, giunta alla sua XXVIII edizione, ha riconfermato la località trentina come sede principale. A partire da Madonna di Campiglio, la manifestazione si svilupperà lungo un percorso di circa 400 chilometri, toccando i luoghi più belli delle Dolomiti. Inoltre, dal 21 al 24 gennaio, verrà proposta al pubblico un’interessante gamma di iniziative: vediamo le principali.

Come ogni anno, l’appuntamento con gli spettatori è presso la piazza centrale di Madonna di Campiglio, dove, nel primo pomeriggio di giovedì 21 gennaio, ci sarà una riunione inaugurale delle vetture partecipanti. Si dovranno poi attendere le 19:00 per assistere all’ingresso dei veicoli sul lago ghiacciato, che per l’occasione verrà trasformato in una pista automobilistica ad hoc decisamente suggestiva. A seguire ci sarà l’importante sfida per il Trofeo ApT, a cui potranno concorrere solo i primi 32 equipaggi iscritti alla gara. Venerdì 22, presso Piazza Ghiri, avrà luogo l’esibizione più importante, fissata per le 14:00, quando le automobili verranno presentate al pubblico più da vicino. Sabato 24 ci saranno altri due appuntamenti cruciali: alle 13:45 verrà assegnato il Trofeo MA-FRA alle migliori vetture anteguerra, mentre alle 19:30 si terrà la cerimonia di premiazione conclusiva della Winter Marathon, presso il Centro Congressi PalaCampiglio. Il giorno seguente ci sarà la sessione finale, riservata ai partecipanti, che potranno salutarsi in attesa della nuova edizione della maratona, prevista per il gennaio 2017. Per maggiori dettagli sulla programmazione della Winter Marathon 2016, vi rimandiamo alla sito ufficiale dell’evento.

Considerata la popolarità della manifestazione e la grande vocazione turistica della località, agli interessati si suggerisce di non temporeggiare sulla pianificazione del viaggio. Certo è superfluo ricordare che Madonna di Campiglio è una delle mete di montagna più gettonate per la stagione invernale, grazie innanzitutto alla vicinanza dei moderni impianti sciistici della “Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta – Val di Sole Val Rendena”, e alla presenza di una fitta rete di sentieri escursionistici, che la rendono un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura. Tanta grazia, si sa, si paga a caro prezzo, soprattutto sotto le feste: non è facile trovare sconti su hotel a Madonna di Campiglio e dintorni, specie in alta stagione, ma provate comunque a dare un’occhiata a quei portali, come Yalla Yalla, che puntano sulle offerte nelle località più quotate dello stivale.