Passeggiata nel centro storico di Ostuni

Ostuni, conosciuta come la “Città Bianca” per le sue caratteristiche case imbiancate a calce, offre un centro storico che sembra uscito da una cartolina. Camminare per le sue strade tortuose è un’esperienza incantevole che cattura l’essenza autentica della Puglia. Ecco una guida dettagliata per una passeggiata indimenticabile nel cuore di Ostuni, con suggerimenti su cosa vedere, dove fermarsi per un caffè e scatti fotografici imperdibili.

notti-d'estate-ostuni-2014

Partenza da Piazza della Libertà

La nostra passeggiata inizia da Piazza della Libertà, il cuore pulsante della città. Questa piazza vivace è circondata da edifici storici e offre una vista magnifica sulla colonna di Sant’Oronzo, il patrono di Ostuni. Da qui si possono ammirare il Palazzo Comunale e la Chiesa di San Francesco.

  • Scatto fotografico. La colonna di Sant’Oronzo con il Palazzo Comunale sullo sfondo è un soggetto perfetto.

Salita verso la Cattedrale

Seguendo le strette viuzze lastricate, saliamo verso la maestosa Cattedrale di Ostuni, situata nel punto più alto della città. Questa cattedrale del XV secolo è un gioiello gotico-romanico con una splendida facciata decorata e un rosone intricatamente scolpito.

  • Cosa vedere. Interno della Cattedrale, il rosone e la vista panoramica sulla città dai vicini bastioni.

edifici religiosi da vedere ad ostuni - Laterradipuglia.it

Esplorazione del Borgo Antico

Proseguendo, ci addentriamo nel borgo antico, un labirinto di vicoli, archi e scalinate. Qui si trovano numerose case bianche con porte e finestre colorate, piccoli negozi di artigianato e botteghe locali.

  • Dove fermarsi per un caffè. Le stradine del centro storico offrono innumerevoli localini incantevoli, spesso dotati di tavolini all’aperto, dove potersi rilassare con un espresso e un pasticciotto leccese.
LEGGI ANCHE  Edifici religiosi da vedere ad Ostuni

Visita al Museo Civico di Ostuni

Non lontano dalla Cattedrale, il Museo Civico di Ostuni offre uno sguardo approfondito sulla storia della città, con reperti archeologici che raccontano la vita di Ostuni fin dall’era preistorica.

  • Cosa vedere. Collezioni di ceramiche, manufatti e la famosa “Donna di Ostuni”, uno scheletro di una donna risalente al Paleolitico.

Punto panoramico sulla Valle d’Itria

Un’altra tappa imperdibile è uno dei punti panoramici della città, da cui si può ammirare la splendida Valle d’Itria, punteggiata di uliveti secolari e trulli.

  • Scatto fotografico. La vista sulla valle con il contrasto tra le case bianche e il verde degli uliveti è mozzafiato, soprattutto al tramonto.
LEGGI ANCHE  Il mare di Ostuni

La Casa della Musica

Proseguendo la nostra passeggiata, troviamo la Casa della Musica, un luogo dedicato agli amanti della musica con eventi e mostre temporanee che celebrano artisti locali e internazionali.

  • Cosa vedere. Esposizioni temporanee e concerti estivi.

Piazzetta Cattedrale

Terminiamo la passeggiata nella suggestiva Piazzetta Cattedrale, un luogo tranquillo dove potersi sedere e godere dell’atmosfera unica di Ostuni. Qui, tra palazzi storici e piccoli ristoranti, si può assaporare la vita lenta e rilassata della città.

  • Dove fermarsi per un caffè. Troverai un caffè con una vista stupenda sulla Cattedrale, perfetto per un aperitivo o un gelato.

Cosa mangiare ad Ostuni?

Ostuni, situata nella regione della Puglia, è rinomata non solo per la sua bellezza architettonica, ma anche per la sua ricca tradizione culinaria. Ecco alcuni piatti e specialità che dovresti assolutamente provare durante la tua visita:

  • Orecchiette con cime di rapa. Uno dei piatti più iconici della cucina pugliese, le orecchiette sono una pasta fresca a forma di piccole orecchie, servite con cime di rapa, aglio, peperoncino e pecorino. È un piatto semplice ma incredibilmente gustoso.
  • Frisella. Una specie di pane duro raffermo e risciacquato con acqua, condito con pomodori freschi, olio extravergine di oliva, origano e sale. È un’ottima opzione per un antipasto leggero e fresco.
  • Frittura di pesce. Data la sua posizione sul mare, Ostuni offre una vasta scelta di pesce fresco. La frittura di pesce è una specialità da non perdere, con calamari, gamberi, triglie e altri frutti di mare fritti croccanti e deliziosi.
  • Pasticciotto. Un dolce tipico della Puglia, il pasticciotto è una sorta di tortino di pasta frolla ripieno di crema pasticcera. È un piacere goloso da gustare come colazione o merenda.
burrata
Burrata pugliese
  • Burrata. Essendo in Puglia, non puoi perderti la burrata, un formaggio fresco a base di latte di mucca o di bufala, con un cuore cremoso e filante. Puoi gustarla semplicemente con pomodorini freschi e basilico, o come parte di un piatto di antipasti.
  • Ciceri e tria. Un primo piatto tradizionale pugliese preparata con ceci e pasta fatta in casa, cotta nella zuppa e poi fritta. È un piatto ricco e nutriente, perfetto per i mesi più freddi
  • Taralli pugliesi. Snack salati a forma di anello, i taralli sono perfetti da sgranocchiare durante una passeggiata per le vie di Ostuni. Possono essere aromatizzati con pepe nero, semi di finocchio o vino bianco.

  • Pane di Altamura. Se vuoi assaporare un ottimo pane locale, cerca il Pane di Altamura, un pane tradizionale fatto con semola di grano duro e cotto in forno a legna. È denso, croccante e incredibilmente saporito.

Assicurati di completare il tuo pasto con un buon bicchiere di vino locale, come il Primitivo di Manduria o il Negroamaro, per un’esperienza gastronomica autentica e indimenticabile a Ostuni.

Conclusione

Passeggiare nel centro storico di Ostuni è come fare un viaggio nel tempo, tra storia, cultura e bellezze architettoniche. Ogni angolo offre un’opportunità per scoprire qualcosa di nuovo e affascinante. Questa guida vi aiuterà a esplorare il meglio di Ostuni, garantendo un’esperienza indimenticabile.


Leave a Reply

Your email address will not be published.