mag_header

Gastronomia - Page 3

Come preparare l’olio al limone

Come preparare l’olio al limone

Come preparare l’olio al limone? L’olio al limone è un condimento che si può preparare in casa, ma ci vuole qualche accorgimento per essere sicuri di ottenere un risultato sicuro e sano per tutta la famiglia. Vi spieghiamo come fare.

Olio pugliese, gli abbinamenti

Olio pugliese, gli abbinamenti

Olio pugliese, gli abbinamenti più indicati a seconda delle tipologie. Alcuni consigli a beneficio dei nostri clienti.

Chi ha inventato il tarallo pugliese?

Chi ha inventato il tarallo pugliese?

Il tarallo pugliese è ancora oggi dopo secoli dalla sua “invenzione”, uno dei simboli incontrastati della nostra regione. Scopriamo chi l’ha inventato e come.

La festa dell’Immacolata tra tradizioni e convivialità

La festa dell’Immacolata tra tradizioni e convivialità

La festa dell’Immacolata Concezione porta con sè una serie di tradizioni gastronomiche ancora molto vive in gran parte del meridione italiano. Scopriamo insieme i proverbi, le abitudini e le preparazioni culinarie legate al culto dell’Immacolata.

Quali fave comprare per fare il purè

Quali fave comprare per fare il purè

Purè di fave con cicoria. Più facile a dirsi che a farsi? Ma no! Basta seguire i consigli giusti e soprattutto comprare le fave giuste!

Forse non sapevi che il vincotto pugliese…

Forse non sapevi che il vincotto pugliese…

Chiedete alle nonne: vi racconteranno che il vincotto pugliese non solo è buono, ma ha anche proprietà medicamentose. Verità o leggenda? Comunque sia, il vincotto rimane sempre buonissimo!

Piatti tipici pugliesi: la minestra di castagne secche

Piatti tipici pugliesi: la minestra di castagne secche

L’autunno è la stagione dei marroni, delle castagne, delle pastiddhe. E allora scopriamo assieme piatti tipici pugliesi e tradizioni fortemente legate al territorio, aventi come protagonista proprio le castagne.

Latticini pugliesi, origine della burrata

Latticini pugliesi, origine della burrata

Chi ha inventato la burrata pugliese? E perché è così buona? E infine, come riconoscere una burrata buona da una burrata “così così”?