made-in-puglia-dieta-new-york

New York ospita l’enogastronomia, l’arte e il turismo pugliesi

Cosa si può portare della Puglia in una città cosmopolita, dinamica e alla costante ricerca di novità interessanti come New York, se non tutti gli elementi più genuini della nostra terra, a partire da tutti gli ingredienti della tradizione enogastronomica pugliese, che vengono trasformati in irresistibili piatti dai migliori chef o, ancora, la più antica e ospitale tradizione dell’accoglienza turistica, e anche l’arte, elemento centrale della nostra regione? Sono questi gli argomenti centrali attorno ai quali si sviluppa il tema della partecipazione della Puglia alla sessantesima edizione del Fancy Food Show di New York, dal 29 giugno al 1. luglio.

Il Fancy Food Show di New York: la Puglia protagonista

Questo evento si può tranquillamente ritenere il più importante di tutta l’America Settentrionale, e per gli operatori pugliesi del settore, si tratta di un’importante occasione per estendere i confini della propria attività, in una sei giorni dove la Grande Mela vedrà all’opera per esempio un importante e rinomato chef pugliese, vale a dire Pasquale Martinelli. Non mancheranno inoltre i momenti di grande respiro, come durante l’Award Sotto le Stelle, durante il quale verranno insigniti di alcuni riconoscimenti i migliori protagonisti della scena enogastronomica e turistica pugliese, quelli che più si sono spesi per promuoverne la fama nel mondo.