ecomusei-pugliesi

La Puglia e il concetto di ecomuseo

Il concetto di ecomuseo è qualche cosa di relativamente innovativo, che ruota attorno all’idea che una struttura museale possa essere diffusa nel territorio, dando quindi luogo ad un complesso che non è più racchiuso in un edifico, secondo la vecchia concezione di museo, bensì, è un luogo che in ragione della sua bellezza naturale, la sua ricchezza artistica e storica, unitamente al perpetuarsi di antiche tradizioni salvaguardate da insediamenti umani, possa definirsi una testimonianza di un certo valore della particolarità pugliese e, quindi, che debba essere sottoposto ad una particolare tutela che ne permetta la conservazione senza stravolgimenti.

I nuovi ecomusei pugliesi

Questa particolare definizione di ecomuseo ha quindi spinto la consulta regionale – all’unanimità – a stabilire che località come Orta Nova, San Vito dei Normanni, Locorotondo, Vernole, Botrugno ed Alessano sono degni di questa forma di valorizzazione e che, anche in futuro, si debba agire per favorirne in tutti i modi possibili la conservazione. Le comunità locali saranno quindi le prime ad essere interessate da questa fondamentale iniziativa per evitare che luoghi stupendi della Puglia possano trasformarsi in anonimi angoli di territorio svuotati della loro anima e della loro unicità.