economia-pugliese

Previsioni positive per l’economia pugliese

Sono sempre più manifesti i segnali incoraggianti che riguardano il ritorno a performance positive per l’economia della nostra regione: questa volta, ad interessarsi dell’economia pugliese è Unicredit, con delle stime che fanno ben sperare per il futuro economico della Puglia, considerando come nel corso del 2016, dopo un 2014 e un 2015 con il segno meno, il PIL regionale arriverà a far registrare un +0.4 percento, accompagnato inoltre da un rialzo anche in termini di export – che dovrebbe toccare un +3.5 percento – oltre che in ambito lavorativo, con un +1.3 percento della forza lavoro.

La rinascita economica pugliese nel 2016

Se a livello globale le stime per la Puglia sono positive, anche osservando i dati che riguardano da vicino le famiglie pugliesi si può ritenere che il 2016 sarà finalmente il momento per la svolta: a livello di consumi, infatti, la nostra regione farà segnare un +1.4%, dopo il +0.9% previsto invece per quest’anno, mentre che, a livello di redditi disponibili, la nostra regione archivierà il 2015 con probabilmente un incremento dell’1 percento, al quale farà seguito nel corso del 2016 una crescita dell’1.2 percento del reddito disponibile delle famiglie.

A livello nazionale, l’Italia conoscerà – sempre secondo le previsioni di Unicredit – una crescita dell’1.3 percento nel corso del 2016, mentre che, nel confronto tra le regioni del Mezzogiorno, la Puglia spicca – insieme con la Basilicata – per una performance leggermente superiore (appunto +0.4 percento contro lo 0.3 di Calabria e Campania). A far registrare la miglior performance sarà il settore agricolo, all’interno del quale la nostra regione farà registrare una crescita del 5.6 percento. Buoni segnali anche per l’industria (+1.4 percento).