yalla_shebab_2015

Yalla Shebab Film Festival: un’edizione 2015 per la Palestina

Creare punti di incontro tra culture, occasioni per un dialogo e un confronto nella maggior parte dei casi costruttivo, è una delle massime conquiste dell’umanità: e a sottolineare ancora una volta il ruolo di terra dalle mille culture della Puglia, ci pensa un appuntamento culturale come l’edizione 2015 dello Yalla Shebab Film Festival, in programma tra il 12 e il 15 giugno presso i Cineporti di Puglia e le Manifatture Knos, in una quattro giorni in cui ci sarà un’occasione per conoscere meglio il mondo arabo, focalizzandosi sulla Palestina e le sue produzioni cinematografiche.

Le quattro giornate della quarta edizione dello Yalla Shebab Film Festival 2015

Il festival prende il via venerdì 12 giugno, seguendo il filo conduttore del tema “vite oltre il muro“, alle 19, con l’incontro d’apertura dell’evento, cui segue alle 19.30 il vernissage, della mostra “keep your eye on the wall. Palestinian landscapes”, cui seguirà l’apertivo con dj set, e le proiezioni di Villa Touma alle 21 presso la Sala Grande e Suspended time, alle 23, presso la sala piccola.

Sabato 13 giugno si prosegue nel segno di “diari dell’occupazione”, con la prima proiezione alle 18.30 presso la sala piccola, dal titolo “Though I know the river is dry”, cui segue alle 19 l’incontro con scrittori, e quindi, alle 21 nella sala grande ci sarà la proiezione di “Omar” mentre che alle 23, la sala piccola, ospiterà la proiezione di “Condom Lead”.

Domenica 14 giugno si andrà alla scoperta di nuove proposte per il filo “stati d’assedio“, con la mostra fotografica la “Palestina della convivenza” alle 18, cui seguiranno le proiezioni seguenti: alle 18.30, sala grande, “Darwish a soldier dreams of white lilies”, e contemporaneamente alla sala piccola, “Giraffada”, quindi alle 19 ci sarà l’appuntamento con la lettura di “Stato d’assedio” e alle 20.30 alla sala piccola ci sarà una selezione di cortometraggi “Social transformation through youth media”, poi alle 21 alla sala grande “The wanted 18” e, infine, alle 23 alla sala piccola “Un insolito naufragio nell’inquieto mare d’oriente”.

Lunedì 15 giugno si chiude all’insegna di “metafora Palestina“, con la proiezione di “water” alla sala piccola alle 18, quindi, seguirà lo showcase di cafè Jerusalem alle 19, quindi, alle 20 la sala piccola ospiterà la proiezione di “Infiltrators” e, alle 22, la sala grande chiuderà la rassegna con “Palestine Stereo”. La festa “Yalla Raos” alle 23 sarà il momento per chiudere all’insegna della musica e del relax questo evento di incontro tra culture.