ulivi-salento-regione

La Puglia si mobilita per i suoi ulivi

Vi abbiamo offerto un costante aggiornamento, nel corso di queste ultime settimane, circa la vicenda drammatica dell’epidemia di Xylella fastidiosa in Puglia e, ora, possiamo finalmente dirvi che, in seguito alle richieste da parte dell’Unione Europea di procedere a tagli preventivi su larga scala, la società civile pugliese si è mobilitata in massa per difendere la natura e il patrimonio economico e sociale rappresentato dagli uliveti pugliesi. Ieri, per esempio, all’insegna di “Tutti in piazza per gli ulivi“, si sono svolti 60 eventi a sostegno degli ulivi, con la partecipazione di artisti, tra i quali Negramaro e Sud Sound System, ed associazioni attive nel territorio pugliese, con decine di migliaia di persone coinvolte.

Cittadini, Chiesa ed artisti insieme per gli ulivi

Nella giornata della Domenica delle Palme, per esempio, è stata organizzata una Via Crucis a sostegno delle popolazioni delle aree colpite dall’epidemia, affinché la gente trovi la forza e il coraggio per difendere il territorio contro interventi invasivi di prevenzione. Anche i cinque vescovi pugliesi, nelle loro omelie, non si sono dimenticati di questa emergenza, sottolineando il sostegno della comunità. Al Bano, dal canto suo, è stato nominato ambasciatore dell’iniziativa a sostegno degli agricoltori salentini e, ancora, sono sempre di più le voci che si sollevano per suggerire di seguire la strada percorsa in California – con successo – nella lotta mirata contro la Xylella, evitando estirpazioni chilometriche…