puglia-week-end-caldo-mare

Il turismo in Puglia: numeri positivi per il 2015

Vi abbiamo parlato, la scorsa settimana, di numeri e risultati riguardanti il comparto turistico pugliese in questi primi nove mesi dell’anno, e a guardare le cifre e i commenti, gli operatori possono senz’altro guardare con ottimismo e fiducia al futuro. Seppure con dei distinguo a livello locale, considerando come siano il Gargano e il Salento a farla da padroni nell’accaparrarsi i turisti, rispetto per esempio all’area di Foggia che invece deve fare i conti con il suo aeroporto inutilizzato, la Puglia può comunque trovare nel turismo il motore per la ripresa e la crescita dell’economia.

A Bari si parla di turismo accessibile

Ciò su cui si interrogano le istituzioni locali e gli operatori del settore, è senz’altro la ricerca di un modello di turismo che riesca ad attirare visitatori su tutto l’arco dell’anno, per evitare che si crei un turismo stagionale, con tutte le conseguenze del caso. Se da una parte la soddisfazione del cliente è quindi centrale per riuscire a progettare meglio il futuro del comparto, dall’altro, anche la ricerca di nuove iniziative e la valorizzazione del territorio in ogni stagione, sono cruciali per riuscire ad attirare i turisti, soprattutto quelli che provengono dall’estero.

A Bari, proprio tra oggi e domani, presso la Fiera del Levante, si parlerà del turismo accessibile, un aspetto molto importante per creare ulteriori opportunità di crescita del comparto economico: il comune e la provincia, si sta infatti adoperando per offrire delle iniziative a favore del turismo accessibile, coinvolgendo anche direttamente gli operatori, tra cui si possono citare le Grotte di Castellana e Miragica. Favorire una cultura dell’accessibilità a livello turistico, significa anche aprire il proprio territorio a tutti quanti…