presepe

Se è vero che la Puglia è la regione prediletta dagli italiani per le loro vacanze estive, è anche vero che questa regione è bella da scoprire anche in occasione delle vacanze di Natale. I paesaggi sempre verdeggianti ed il mare blu fanno da sfondo ad una miriade di paesini accoglienti e suggestivi, dove si respirano storia e tradizione, e dove la gastronomia è sempre più che convincente.

Tanti presepi in giro per la Puglia

Durante le vacanze di Natale, molte sono le località della Puglia che si animano di suggestivi presepi, taluni in versione vivente, ovvero animati da figuranti che si prestano per l’occasione. Per rendere ancora più viva e verace che mai l’esperienza del Natale e della Natività, andando a conquistare ed emozionare grandi e piccini.

Presepe vivente di Tricase

Il presepe vivente di Tricase è ormai appuntamento imperdibile per tutti i salentini e non, che ogni anno lo visitano animati da curiosità, entusiasmo ed ammirazione. Il presepe vivente di Tricase mette in scena non solo la Natività in senso stretto, ma tutta Betlemme, con una vasta gamma di figuranti. Una passeggiata imperdibile da compiere nei giorni 25,26,29,30 dicembre e 1,3, 5, 6 gennaio. Gli orari sono dalle 17 alle 20.30.

Presepe vivente di Specchia

Sempre nel basso Salento, troviamo la località di Specchia, nota anche per i vari ristorantini che attraggono durante tutto l’anno molti appassionati di gastronomia, oltre che per l’impagabile vista che si gode dalla collinetta sulla quale essa sorge. Il presepe, anche qui nella versione vivente, è allestito nei vari vicoli del paesino. Basterà fare una passeggiata nel centro storico e tenere gli occhi aperti per scorgere qua e là varie scene di vita quotidiana di tanti secoli fa. La Natività è invece allestita nel cortile di Palazzo Risolo, dove naturalmente il 6 gennaio va in scena l’arrivo dei Re Magi. I giorni in cui va in scena il presepe sono il 25,26, 30 dicembre, 1 e 6 gennaio.

Castro: qui il Natale è medioevale

Non è ambientato nella Betlemme di duemila anni fa, ma in epoca mediovale, il Natale che va in scena nella suggestiva cittadina salentina di Castro. Si chiama Natale in Contea e va in scena tra i vicoli del paesino. Si rivive, dunque, non solo il mistero della Natività, ma anche la storia di Castro, durante il periodo medioevale, quando i grandi protagonisti della vista del paese erano popolani, dame, e naturalmente il vicerè di Napoli, conti e contesse. Appuntamento 26 dicembre, 1 e 6 gennaio dalle 17 alle 21.

Massafra: presepe in Gravina

Per ciò che concerne la provincia di Taranto, un suggestivo presepe vivente è visitabile a Massafra, ed è allestito in una gravina naturale, la gravina di San Marco. La conformazione naturale di questa gravina si presta perfettamente all’allestimento di un presepe vivente, e non serve molta fantasia per sentirsi un pò nella Betlemme di duemila anni fa! Le date sono 26 dicembre e poi 2,6, 8 gennaio. Orari 17.30-21.30.

Presepe vivente di Pezze di Greco

Spostandoci in provincia di Brindisi, segnaliamo il suggestivo presepe vivente di Pezze di Greco. Nello scenario già naturalmente affascinante di Lama del Trappeto, i figuranti mettono in scena istantanee di vita quotidiana di sue migliaia di anni fa in quel di Betlemme. La grotta, quella della natività, è offerta proprio da madre natura. I bambini fino a 12 anni non pagano, mentre gli adulti pagano 3 euro per accedere al presepe vivente di Pezze di Greco. Le date sono il 26, 27 e 30 dicembre, l’1, 6 e 7 gennaio. Gli orari sono dalle 16 alle 21.

Grandi luminarie a Presicce

Non dimentichiamo infine il paese di Presicce, in provincia di Lecce, dove non è stato allestito alcun presepe, ma invece è possibile ammirare lo spettacolo delle luminarie, allestito in occasione del Natale dal colosso dolciario Ferrero.