La Puglia e la Grecia più vicine che mai

Se state pensando di fare una gita diversa dal solito e, soprattutto, non avete mai visitato la Grecia, allora è giunto il momento giusto per farlo. Difatti, coloro che si trovano nella città di Otranto potranno servirsi di un aliscafo per raggiungere Corfù, isola greca che custodisce nel suo centro un patrimonio mondiale dell’UNESCO, e Paxos.

La compagnia di navigazione che attualmente è in grado di collegare quest’area dell’Italia con la Grecia è la Liberty Lines. Raggiungendo queste destinazioni così incantevoli, situata a largo della costa occidentale della Grecia, potrete immergervi nel tipico clima mediterraneo e trascorrere una giornata sulle bellissime spiagge greche. In alternativa, però, potrete anche approfittarne per visitare la cittadina, passeggiando tra le vie e le piazze del loco. Peraltro, potrete pure ritrovarvi a passeggiare nei kantounia, ovvero quelle piccole stradine con scalinate strette e piccoli passaggi che vi faranno pensare subito alle tipiche vie che si incontrano anche nelle città di Genova e Napoli.

Oltre Corfù, sarà possibile raggiungere con l’aliscafo anche Paxos per una gita altrettanto bella ed entusiasmante!

Tutti i dettagli sui traghetti Otranto-Corfù/Paxos

Il servizio proposto da Liberty Lines mette a disposizione dei passeggeri un aliscafo che può trasportare sino a 225 persone sedute. In questa maniera, i turisti potranno visitare anche solamente in una giornata l’isola greca, per poi fare ritorno presso il proprio hotel. Il servizio, avviato in giugno, proseguirà per tutti i mesi estivi, fino a settembre e vi sarà la possibilità di raggiungere la propria destinazione con un viaggio di 2 ore e mezza per Corfù e di 3 ore e 45 per Paxos.

Coloro che sono interessati a fare una gita veloce a Corfù potranno imbarcarsi la mattina e far ritorno già la sera. Chi, invece, preferisce fermarsi di più, potrà approfittare dei servizi di altri traghetti per raggiungere anche l’entroterra della Grecia e trascorrere una piccola vacanza all’estero.

Per il futuro si pensa che saranno introdotti anche altri collegamenti via mare, con l’aggiunta di una linea che va verso l’Albania. Non resta che attendere!