L’itinerario che vogliamo proporvi oggi è perfetto per un week end fuori porta e combina alla perfezione svago e cultura. Un mix ideale per divertire ed incuriosire tutta la famiglia, per far tornare piccoli i più grandi, e per far crescere i più piccoli, mostrando loro luoghi nuovi e consentendogli di evadere dalla quotidianità.

IMG_2204

Miragica, il parco divertimenti per tutta la famiglia

Non vi resta quindi che mettere in valigia un cambio per due giorni e dirigervi alla volta di Molfetta, graziosa cittadina nel nord barese ben collegata sia tramite autostrada che tramite ferrovia, e per questo molto facile da raggiungere sia in auto che in treno. Qui, a due passi dal mare, troviamo la prima tappa del nostro itinerario. Stiamo parlando di Miragica, parco divertimenti per grandi e piccini che ci piace definire “a misura d’uomo”. Nell’arco di una giornata infatti, riuscirete a visitarlo per intero ed a godere appieno di tutto ciò che ha da offrire.

Qui abbiamo seguito un blog tour per Miragica (Molfetta)
Qui abbiamo seguito un blog tour per Miragica (Molfetta)

Non appena giunti davanti al cancello, vi trovate di fronte ad un bellissimo paesaggio irreale ed incantato, con edifici colorati dalle prospettive distorte e dall’aspetto quasi di cartapesta. Vi sembrerà di essere entrati in una favola!  Non farete in tempo a distrarvi nella contemplazione di questo paesaggio fiabesco, che Sami, la mascotte del parco, vi si presenterà davanti, allegro e sorridente, a darvi un caloroso benvenuto ed a prestarsi per una o due foto ricordo. Ed ora, si entra!

Ancor prima di aver modo di conoscere e sperimentare le attrazioni di Miragica, sarete piacevolmente colpiti dal paesaggio surreale e fiabesco attorno a voi, dove edifici, e personaggi sembrano provenire da un’altra realtà, dove il senso del tempo, dello spazio e della prospettiva vengono meno, lasciando spazio ad una dimensione fiabesca che ricorda vagamente quella che si respira tra le pagine di Alice nel Paese delle Meraviglie. Incantevoli sentieri vi accompagneranno a passeggio tra il naso di un gigante ed un grande orologio a cucù, il tutto circondato da aree verdi ordinate, pulite ed accoglienti, piacevoli da vedere e deliziosamente rinfrescanti.

Tante attrazioni per tutti i gusti e tutte le età

IMG_2210

Ma veniamo alle attrazioni: il parco divertimenti Miragica è perfetto per tutta la famiglia, perchè non è affatto dispersivo ed offre una gamma di attrazioni capaci di divertire grandi e piccini. Per i più piccoli troverete l’ottovolante Volapiano e la giostra dei cavalli  Carosello, il trenino ViaVai e, nelle giornate più calde, sarà difficile allontanarli da, La Battaglia dei Giganti, un’area pavimentata in morbida gomma con getti d’acqua rinfrescanti ed estremamente divertenti.

Tutta la famiglia si può divertire insieme sul percorso acquatico Strozza Gorgo, sul quale vi bagnerete un pochino e della quale vi porterete anche a casa una foto ricordo, il saltellante KappaO, il Tiratisu, e molte altre attrazioni. Non dimenticate di assistere anche allo spettacolo Fantasia, che si svolge ogni giorno presso il teatro del parco.

Per i più grandi invece, il parco offre le montagne russe Senza Fiato, il Condor, le cui barchette girevoli vi regaleranno anche la vista sullo splendido paesaggio tra entroterra e mare e il Per Bacco, un’attrazione che prevede una caduta libera da una torre alta 47 metri.

Per i più temerari, imperdibile l’adrenalinico spettacolo degli stunt MiragiCar, e l’attrazione Virus, che vi accompagnerà in un percorso apocalittico a metà tra film horror e ambientazioni post belliche.

Divertimento e non solo: a Miragica anche il ristoro è d’obbligo!

Miragica offre anche diversi punti di ristoro, ideali per il vostro pranzo all’interno del parco: potrete usufruire dei servizi del ristorante, della pizzeria con forno a legna oppure gustare un panino presso il fast food del parco. Bar e punti di sosta e ristoro sono inoltre dislocati in diversi punti, qua e là tra le attrazioni.

 

Direzione Bisceglie, per aperitivo e cena

Terminata la giornata all’insegna del divertimento, vi consigliamo di dirigervi verso Bisceglie, ad appena 50 km di distanza da Molfetta, per una serata all’insegna del relax e del buon cibo. Qui, potete alloggiare presso Palazzo Bonomi, esclusivo hotel posizionato al centro della cittadina, dotato di tutti i comfort e di ampie ed accoglienti camere climatizzate. Concedetevi una passeggiata al porto e tra i vicoli della città vecchia, nelle immediate vicinanze dell’hotel, e, perchè no, un aperitivo, ottimo preludio alla cena che vi aspetta. Rientrati in hotel, sarà la volta della cena. Non occorrerà girare a lungo per trovare un ristorante all’altezza delle vostre aspettative, perchè proprio sul tetto di Palazzo Bonomi troverete un roof garden con ristorante dotato di un ampio menu di pesce freschissimo, primi e secondi di carne. Da lì potrete godere dello spettacolo del tramonto sulla città vecchia. Una cena indimenticabile, ancor di più se rischiarata dal riflesso della luna.

Il mattino ha l’oro in bocca: alla volta di Castel Del Monte

Castel del Monte
Castel del Monte

L’indomani, ristorati dal riposo nelle confortevoli stanze dell’Hotel Palazzo Bonomi, il nostro itinerario prosegue alla volta di Castel Del Monte, suggestiva residenza federiciana, edificata probabilmente con scopo ludico o culturale da Federico II di Svevia. Qui, vi attenderà una guida, pronta ad accompagnarvi all’interno del castello ed a svelarvi tutte le curiosità, i misteri e le simbologie che fanno di esso una meta irrinunciabile di qualunque gita in zona. Pur essendo un castello medioevale, Castel Del Monte non ha, architettonicamente parlando, una struttura di tipo difensivo, anzi, per struttura, elementi interni e motivi decorativi esso sembra essere un edificio dedicato ad altri scopi: tra le ipotesi, si pensa che esso fosse adibito a residenza durante le spedizioni di caccia col falcone,  sede di una università oppure luogo eletto dal sovrano per riti esoterici, magici o iniziatici. Sarà piacevole ed interessante approfondire con la guida i vari usi del castello, le curiosità che lo interessano ed i misteri che ancora oggi, a distanza di secoli, lo avvolgono.

Trani: pranzo al porto e due passi tra Cattedrale e Castello Svevo

La cattedrale di Trani
La cattedrale di Trani

Terminato il vostro tuffo nel MedioEvo, sarà ora di rifocillarvi. Ripresa la vostra automobile dal parcheggio di Castel Del Monte, dirigetevi quindi a Trani, altra perla del nord barese, anch’essa inclusa nella cosiddetta Puglia Imperiale, ovvero quell’area della regione, situata a nord di Bari, dove forte fu l’influenza del sovrano Federico II di Svevia. Trani vi accoglierà con il suo fascino tutto mediterraneo, dove cultura e mare si fondono con naturalezza, dove la sontuosità dei suoi palazzi storici farà da contrasto all’allegria brulicante del suo porto, punteggiato di barche e pescherecci pronti ad affrontare il mare. Qui, proprio davanti al porto, si staglia davanti ai vostri occhi un’ampia e varia carrellata di ristoranti e bar, tutti con le loro terrazze di tavoli e tavolini apparecchiati per gli avventori tanto di passaggio quanto locali. Vi consigliamo di sostare qui per il vostro pranzo, così da riposarvi, rifocillarvi, e respirare tutta l’atmosfera di questa graziosa cittadina pugliese. I menu di pesce fresco abbondano, pertanto gli amanti del pesce andranno a nozze!

La Cattedrale di Trani: una maestosa matrioska sul mare

Terminato il vostro pranzo, avviatevi per una passeggiata verso la Cattedrale che, maestosa ed elegante, si staglia proprio in prossimità del porto e del mare. Come una grande matrioska, la cattedrale vi attende per svelarvi tutto lo splendore di tre chiese in una. Una volta entrati infatti scoprirete che al di sotto della chiesa superiore se ne nascondono altre due, ben più antiche e ricche di storia….

Il Castello Svevo: l’altra faccia di Federico II

Conclusa la visita della Cattedrale, e prima di rientrare verso casa, concludete il vostro itinerario con una visita del Castello Svevo, altra struttura architettonica edificata per volere di Federico II di Svevia, stavolta però con scopi difensivi. Se Castel Del Monte rappresenta in qualche modo l’anima irrazionale, mistica e forse anche faceta di Federico II, qui emerge invece il suo carattere serio, istituzionale, votato alla difesa ed al controllo del suo regno. Noterete subito i bastioni robusti e protesi verso il mare di questo maestoso castello e, ascoltando le parole della vostra guida, scoprirete la sua storia, i suoi rimaneggiamenti, le sue vicende ed i suoi usi nel corso dei secoli.

Alla volta di casa, dopo un viaggio tra la terra dei giganti e quella degli imperatori

Con queste due visite concluderete il vostro itinerario che, così come noi l’abbiamo pensato, è perfetto davvero per tutta la famiglia, offrendo un divertimento sano e spensierato, un pò di cultura e ottimo cibo. Chi l’ha detto, in fondo, che i viaggi più belli sono sempre quelli più lontani?

Mappa

IMG_2290