salento-ulivi-natura

Gli ultimi sviluppi sull’emergenza della Xylella

Dopo avervi riferito dell’estensione del divieto di importazione di specie vegetali dalla Puglia in diversi paesi mediterranei, e quindi, di altre misure volte a circoscrivere l’avanzamento dell’epidemia di Xylella fastidiosa, oggi ci dedichiamo alla recente decisione del TAR del Lazio sul ricorso presentato dalle associazioni e dai vivai pugliesi, che in sostanza, ha sancito la sospensione nei confronti della dichiarazione dello stato di emergenza nonché del piano d’intervento contro la xylella, in attesa che arrivi una nuova decisione europea al riguarda da attuare.

La nuova decisione esecutiva comunitaria per la xylella

Il TAR ha quindi sospeso l’esecuzione delle misure introdotte dal governo sulla base della decisione europea 2014/497/UE, perché nel frattempo, la commissione ha lavorato a un nuovo testo ancor più incisivo, che in sostanza prevede l’estirpazione di ulivi malati e di tutte le piante malate nel raggio di cento metri, oltre ad una serie di disposizioni che dovrebbero contribuire a contenere l’avanzamento dell’epidemia. Vedremo quindi quali saranno le nuove proposte riviste del governo in base a queste richieste formulate dall’Europa…