biol-2014-olio-extravergine-di-oliva

L’olio di oliva viene spesso definito l’oro verde italiano, e non a torto, perchè è un vero e proprio patrimonio di tutta la civiltà mediterranea sin dall’antichità. In questo articolo vi illustreremo un pò di storia, qualche curiosità, e vi spiegheremo perchè regalare olio di oliva non è affatto banale, ma anzi significa avere stima per chi lo riceverà, ed avere anche a cuore la sua salute.

Un pò di storia dell’olio di oliva

Pensate che anticamente l’olio di oliva veniva usato come prezioso unguento per il corpo: già allora, erano note le sue straordinarie proprietà emollienti e nutrienti. In tutta la Magna Grecia, l’olio era molto apprezzato sia come prodotto per la cura del corpo, sia come alimento. L’olio di oliva venne apprezzato meno con la caduta dell’Impero Romano e con le invasioni barbariche, per poi tornare in auge successivamente, dopo l’anno Mille. Con l’avvento delle Repubbliche Marinare, l’olio non solo venne usato localmente, ma anche venduto e commercializzato ben lontano dal bacino del Mediterraneo.

olio-extravergine-biologico

Curiosità: l’olio lampante

Nel secolo scorso, l’olio di sansa, ovvero il residuo più solido derivante dall’estrazione dell’olio di oliva, veniva usato come olio combustibile, cioè si usava per fare luce sia a livello urbano che domestico. Era il cosiddetto olio lampante. Attenzione perchè oggi l’olio di sansa non viene più usato come olio combustibile, ma non viene nemmeno gettato. Spesso viene deodorato, decolorato e deacidificato con solventi chimici, trasformandolo in olio di oliva o margarina. Meglio dunque acquistare l’olio solo se l’etichetta porta il nome di olio extravergine di oliva oppure di olio biologico di oliva. Meglio fare attenzione sia a cosa si ingerisce sia a cosa ci si spalma sulla pelle!

L’olio extravergine di oliva: che idea regalo!

L’olio extravergine di oliva viene estratto a freddo da olive di una o più varietà, e da questo può dipendere il suo aroma, la sua acidità, la sua qualità complessiva. Vi sono, in questo senso, olii davvero pregiati. Inoltre, tenete presente che più alta è la quantità di polifenoli, più l’olio è pregiato. Insomma, regalare una lattina di olio extravergine di oliva è davvero un pensiero di riguardo, soprattutto se l’olio è estratto a freddo da olive di qualità molto alta! Più l’olio è “buono”, più fa bene alla salute di chi lo riceve. Un pensiero di riguardo che sarà sicuramente gradito!

Proprietà dell’olio extravergine di oliva

  • L’olio extravergine di oliva è ricco di qualità benefiche per il nostro organismo. Si tratta di un grasso buono, ovvero di un grasso capace di alzare il colesterolo buono ed abbassare quello cattivo. Addio dunque problemi cardiovascolari e rischio di infarto!
  • Si tratta di un toccasana per la propria pelle. La rende liscia, idratata e luminosa
  • E’ ottimo per friggere, perchè ha un punto di fumo molto alto e fatica a bruciare, dunque non diventa cancerogeno
  • E’ altamente digeribile, aiuta la digestione e protegge l’intestino da eventuali malattie
  • E’ ricco di fenoli, dei potenti antiossidanti, perfetti per eliminare i radicali liberi e mantenere il corpo in salute. Previene dunque i tumori!

A chi regalare l’olio di oliva

A chi regalare una bottiglia o una lattina di olio extravergine di oliva? Beh a chiunque abbiate a cuore! A parenti, amici, a un professore, un medico, un collega, a un dipendente o a un datore di lavoro, ma anche a un vicino di casa particolarmente gentile, l’olio di oliva è un’idea regalo davvero molto versatile!