Quali sono i vantaggi dell’olio di oliva biologico?

olio-extravergine-oliva-salute-cuore

Saper riconoscere un ottimo olio extravergine di oliva è fondamentale per poter dire di assaporare un prodotto di qualità: scopriamo insieme perché la variante bio è ancor di più migliore da portare in tavola.

La bontà e delicatezza dell’olio extravergine di oliva spremuto a freddo

Quando si parla di prodotti della tavola italiana non si può certamente fare a meno di menzionare pure l’oro verde della Puglia cioè l’olio, che è in grado di impreziosire in maniera impeccabile i nostri piatti. Oggi, però, desideriamo parlare dell’olio di oliva biologico che può essere considerata come una variante ancor di più interessante, giacché ottenuto con una maggiore attenzione rispetto al tradizionale extravergine di oliva.

Un buon olio extravergine di oliva biologico spremuto a freddo vi consentirà di rendere uniche e gustose le vostre bruschette con i pomodorini, ma anche di impreziosire una semplice insalata. Che cosa dire poi se si decidete di aggiungere un filo di olio evo bio sulla pizza fatta in casa? Il risultato sarà senz’altro straordinario per il palato di tutti i commensali!

olio di oliva pugliese - La Terra Di Puglia

Differenza tra olio biologico e olio non biologico

Cominciamo col dire che olio extravergine di oliva biologico e olio extravergine di olivo bio è la stessa cosa. Bio è semplicemente un diminutivo, che si usa per motivi di comodità. L’olio biologico, come ci suggerisce il nome stesso, è stato prodotto con olive derivanti da agricoltura biologica. 

Cosa si intende per agricoltura biologica?

Si intende un metodo di agricoltura che si avvale di ciò che madre natura offre:

  • la naturale fertilità del terreno
  • l’alternanza delle stagioni
  • l’ecosistema che si forma attorno agli alberi (insetti….)

L’olio ottenuto da agricoltura biologica è, quindi, un olio che rispetta l’ambiente, ma anche chi lo consuma. Al suo interno non vi si trova traccia di componenti chimiche di sorta, insomma, nulla di sintetico.

E per quanto riguarda gli aspetti produttivi, cosa si intende per olio extravergine biologico? Come si ottiene la certificazione biologica?

Per ottenere la certificazione biologica, gli olii devono essere prodotti solamente tramite pressione meccanica, a freddo oppure a caldo. E’ impossibile pensare, per fare un esempio, che un olio estratto con l’aiuto di solventi possa essere biologico. Per ottenere la certificazione biologica, è fondamentale attenersi al Regolamento Comunitario, e non solo. L’azienda si deve sottoporre periodicamente ad una serie di controlli da parte del Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari.

Quindi un olio extravergine biologico è sempre e comunque migliore di un olio extravergine di oliva non biologico?

La domanda è piuttosto insidiosa e di non facile risposta. Se per migliore intendiamo l’assenza di componenti chimiche di sorta, la risposta è sì, che l’olio biologico è migliore. Però, si tenga conto che vi sono davvero tanti fattori che rendono un olio “buono” o “migliore” di altri: l’acidità, la densità, la presenza di polifenoli…. può capitare di incontrare un eccellente olio extravergine di oliva non biologico, qualitativamente migliore di uno dotato di certificazione biologica.

Dove posso acquistare in vendita olio extravergine di oliva biologico pugliese?

Vi state chiedendo dove trovare vendita di olio extravergine di oliva biologico pugliese? Non preoccupatevi poiché sul nostro e-commerce online potrete acquistare proprio questa tipologia di olio: sfogliando il nostro catalogo vi accorgerete senz’altro che abbiamo anche messo a disposizione diversi formati di latte d’olio, così da poter venire incontro alle esigenze di tutti voi o, perché no, per poterne acquistare qualche confezione in più e donarlo a persone speciali della vostra famiglia.

densita olio pugliese

L’olio extravergine di oliva biologico: prezzi matti?

Solitamente quando si parla di qualunque prodotto biologico, si pensa anche ad un costo spropositato dello stesso: in realtà, un buon prodotto – come uno olio di oliva biologico – ha bisogno di una costante attenzione e la materia prima come le olive – da cui è ottenuto il condimento da tavola – devono essere trattate in maniera impeccabile, senza alcun prodotto chimico. Chi è alla ricerca di un olio extravergine di oliva biologico deve essere disposto a pagare prezzi che comunemente non si pagherebbero per un semplice olio evo da supermercato, magari messo in una bottiglia di plastica e non protetto accuratamente dalla luce. Quando si desidera avere la qualità in tavola, non si può evitare di pagare qualche euro in più: per noi l’olio extravergine di oliva pugliese biologico è meglio e soprattutto ci permette di fare tanti manicaretti gustosi e sani a tutta la famiglia. Non vi resta che provarlo per crederci!