olio-extravergine-oliva-pugliese-carta-identità

Volete acquistare un buon olio di oliva ma non siete molto informati e non sapete cosa scegliere? Non avete tutti i torti! Vi basterà fare due passi al supermercato, per comprovare che lo scaffale dedicato all’olio di oliva è davvero molto molto fornito. E allora? Come scegliere?

Olio extravergine di oliva BIO

E’ il top del top. E’ un olio eccellente, avente acidità minima. Viene prodotto da alberi e da olive che non hanno mai subito alcun trattamento chimico. E’ biologico al 100%!

—> acquista qui il tuo Olio extravergine di oliva biologico !!!

Olio extravergine di oliva

E’ sicuramente il top! Si ottiene dalla spremitura a freddo delle olive raccolte direttamente dall’albero. L’acidità di questo olio deve essere inferiore allo 0,8% . E’ ottimo, ma ovviamente un pò caro. Il grande vantaggio qi questo olio è che non contiene nulla di chimico.

Olio di oliva “vergine”

E’ un olio di qualità inferiore rispetto all’olio EVO. Può contenere un buon 90% di olio raffinato, ovvero lavorato (deodorato, decolorato, ecc) con sostanze chimiche. La sua acidità è pari al 2%. Non è male, ma a crudo vi consigliamo di preferire sempre l’evo.

Olio di oliva rettificato o olio lampante

Per renderlo commestibile viene trattato chimicamente spesso con l’uso di solventi o soda caustica. L’olio vergine di oliva presente al suo interno è davvero minimo. Se proprio dovete acquistarlo, usatelo per friggere!

Olio di sansa

La sansa è lo scarto derivante dalla produzione di olio. Questo scarto viene nuovamente lavorato, corretto con sostanze chimiche, mischiato con altri olii. La qualità è davvero molto molto bassa! Evitatelo.

olio-extravergine-biologico