specialità-pugliesi

I sapori e le tradizioni della Puglia ci consentono di preparare la nostra tavola per scoprire i veri sapori di questa terra. Anche il momento dell’aperitivo può essere quello giusto per gustare degli spuntini sfiziosi, in compagnia della nostra famiglia o di amici.

Ecco la ricetta delle friselle al pomodoro

Un classico intramontabile della cucina pugliese è senz’altro la frisella: questo delizioso crostone di pane era utilizzato sin dai tempi antichi dai pescatori che lo bagnavano direttamente nell’acqua di mare. Oggi li potrete fare con le vostre mani: avrete bisogno di 260 grammi di farina di grano duro, 150 millilitri di acqua e 5 grammi di lievito. Sciogliete il lievito con un po’ di acqua tiepida ed un pizzico di zucchero e dopodiché unite il tutto alla farina e restante acqua. Impastando bene otterrete un panetto da far riposare circa 20-30 minuti. Aggiungere poi un pizzico di sale, l’olio e far lievitare per un paio di ore; ora è il momento di ottenere le “ciambelle” e farle nuovamente lievitare per 40 minuti. Fatto questo potrete cuocerle per 10 minuti a 200°C. Tagliate le vostre ciambelle di pane a metà e infornate di nuovo a 170°C per 40 minuti. Naturalmente, prima di consumarle dovrete immergerle nell’acqua per ammorbidirle e poi condirle con un mix di pomodoro, basilico, olio, sale e, se vi piace, cipolla.

Se non avete voglia o tempo di preparare le friselle a casa, sullo shop La Terra di Puglia li trovate già pronti!

Taralli: la ricetta della bontà!

Taralli

Vi piacciono i taralli? Aggiungeteli alla tavola dell’aperitivo pugliese facendoli a casa: unite in una scodella 500 grammi di farina, 150 millilitri di vino bianco, 120 grammi di olio evo, sale e semi di finocchio. Impastate e poi fate riposare per mezz’ora circa; successivamente create i taralli e metteteli a mollo in acqua bollente. Una volta venuti a galla si potranno far asciugare su un canovaccio e, poi, cuocere in forno a 190°C per 40 minuti.

Potrete acquistare i taralli anche sul nostro shop online La Terra di Puglia 

Come preparare i lampascioni

lampascioni

Le cipolle canine o più comunemente i lampascioni sono una sorta di cipollotti saporiti da aggiungere al nostro aperitivo pugliese. Ci sono veramente tante ricette dei lampascioni che ci permettono di gustarli: ad esempio, potrete pulirli e mantenerli a bagno per 24 ore e dopodiché farli bollire per 30 minuti in acqua, aceto e sale grosso. Successivamente condirli con olio e aceto!

Fave e cicorietta, il binomio perfetto

Terminiamo di preparare la tavola degli aperitivi pugliesi con questo duo della tradizione contadina: per preparare questa accoppiata eccezionale dovrete ammollare 400 grami di fave in acqua fredda 12 ore prima. Successivamente, cuocetele per 1 ora con 4 patate già tagliate a rondelle, con acqua a coprire tutto. Una volta che tutto sarà cotto frullate per ottenere una crema di fave saporitissima. Sbollentate in acqua salata anche 400 grammi di cicorietta e poi conditele con olio pugliese. Ed ecco pronto il piatto da gustare con i taralli o pane casereccio della Puglia.